Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Per Apple e Samsung una fine dell'anno che guasta la festa ai due colossi hi-tech
di Redazione

Lettera di scuse agli utenti a causa dei rallentamenti degli iPhone e problemi di carica per le batterie dei Note

Tags: Apple, Samsung



ROMA – Apple e Samsung, due dei principali competitor sul mercato tecnologico, stanno vivendo un finale di 2017 fra alti e bassi. La prima, infatti, è alle prese con i problemi di rallentamento degli iPhone più vecchi, mentre la seconda sembra essere alle prese con alcune criticità legate al Note 8.
 
Apple, in pratica, ha fatto mea culpa, scusandosi per i sistemi che utilizza per rallentare i suoi smartphone nel caso in cui la batteria sia ormai logora e non stabile a sufficienza da garantire un normale funzionamento delle applicazioni. Per recuperare è stato annunciato un taglio dei prezzi delle batterie e la diffusione di un aggiornamento iOS nel 2018 con cui i clienti potranno controllare lo stato di salute delle batterie dei loro dispositivi.
 
Una faccenda di certo spiacevole, ma che con molte probabilità non rovinerà le feste dei vertici Apple. L’anno fiscale 2017, infatti, si è chiuso con ricavi per 229,2 miliardi di dollari su un utile operativo di 61,3 miliardi, sopra i target fissati dalla società di 225,2 miliardi per le vendite e i 57,9 per gli utili. Il superamento degli obiettivi stabiliti dal Consiglio di amministrazione ha così consentito ad Apple di aumentare il compenso del suo amministratore delegato e Tim Cook ha portato a casa per il 2017 un compenso da 102 milioni di dollari, il 74% in più rispetto al 2016.
 
Il 2018, però, non è così limpido come potrebbe sembrare, anche a causa dei timori degli analisti per le vendite dell’iPhone X, che potrebbero risultare il 40% inferiori alle attese.
 
Anche in casa Samsung, però, questi ultimi giorni dell’anno non hanno portato notizie esclusivamente positive. Dopo il flop del Galaxy Note 7, ritirato dal mercato per le batterie a rischio esplosione, Samsung sembra infatti essere alle prese con un’altra grana per il nuovo modello del “phablet”, il Note 8. Sul forum online della compagnia alcuni utenti hanno infatti segnalato di non riuscire a ricaricarne la batteria dopo averla completamente scaricata. Interpellata dall’Ansa, la società coreana ha fatto sapere tramite un portavoce che “sono in corso verifiche a livello globale su questa segnalazione tecnica”.
 
“Il nostro reparto di ricerca e sviluppo – hanno aggiunto da Samsung - sta effettuando delle verifiche più approfondite e dettagliate ma non possiamo fornire al momento informazioni più specifiche”. La società ha comunque invitato chiunque dovesse riscontrare tale problematica a “contattare il servizio clienti” (al numero 800/7267864).
 
Secondo il sito Android Authority la questione non sarebbe circoscritta ai Note 8, ma ci sarebbero segnalazioni dello stesso difetto anche per alcuni Galaxy S8 Plus. Lanciato ad agosto e disponibile anche in Italia, il Galaxy Note 8 è quello che molti, per Samsung, hanno definito il dispositivo della rivincita dopo la debacle dello scorso anno del Note 7, vietato in volo e ritirato dal mercato a causa di batterie difettose, come confermato da un’indagine interna della compagnia, che ne provocavano il surriscaldamento e in alcuni casi l’esplosione.

Articolo pubblicato il 30 dicembre 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus