Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Siracusa - Mobilità, i risultati sono positivi provincia al terzo posto in Italia
di Antonio Gallitto

Gallaro (Aretusabike): “Un dato significativo, ma occorre allinearsi presto alle politiche europee”. Cresce il numero delle biciclette in città, pessima invece la qualità dell’aria

Tags: Siracusa, Mobilità, Bicicletta



SIRACUSA - Questa volta tocca alla mobilità sostenibile.
Dopo le recenti graduatorie sulla qualità della vita che vedevano la nostra provincia al 96 esimo posto, adesso siamo 46 esimi (su 51) per la mobilità sostenibile, cioè quart’ultimi prima di Campobasso, Catania (49^), Sassari e Taranto. Qualcosa però non quadra perché, a vedere il rapporto Euromobility circa alla mobilità ecologica, se Milano è il comune più virtuoso con 1400 biciclette, Siracusa è il terzo comune in Italia con 130 biciclette a disposizione dei cittadini dopo Roma che ne ha ben 150 per un  numero di abitanti superiore almeno di un fattore 20.
 
Ma c’è di più e cioè la denuncia forte e con chiara cognizione di causa, da parte di Gianni Gallaro, presidente dell’associazione Aretusabike: “Essere al terzo posto in Italia come numero di biciclette –ci ha detto Gallaro-, è un dato insignificante e non vuol dire che a Siracusa è partita la mobilità sostenibile. Forse è in fase di progettazione.  Il dato significante è purtroppo quello delle polveri sottili e l’aumento delle malattie gravi dell’apparato respiratorio”.

Gallaro aggiunge le emissioni del polo petrolchimico, che aggravano il quadro generale. “La qualità dell’aria è pessima – ha aggiunto il presidente di Aretusabike -, il traffico è sempre più caotico e pericoloso, i mezzi pubblici necessitano di una diversa organizzazione e la mobilità ciclistica è pressoché inesistente”.

Gallaro cita l’attesa ormai avanzata del Put e del Pum e la mancanza d’efficienza dei mezzi pubblici rilanciando, inoltre, l’utilizzo della bicicletta per le piccole distanze in città. “Il servizio di noleggio pubblico non è stato ufficialmente inaugurato –ha continuato a dire Gallaro-; nessun Go-Bike Day e marketing del servizio, davvero poche sono le bici bianco-verdi in circolazione e quando funzionerà, rimarrà sempre uno dei tanti strumenti per attualizzare la mobilità sostenibile”.

Gallaro auspica che il sindaco, a tutela della salute dei cittadini, incoraggi l’utilizzo della bicicletta così da allinearsi al più presto alle politiche europee che favoriscono l’aumento dei ciclisti urbani e abbattono l’inquinamento in città. L’associazione ‘Le Formiche’ del presidente dell’Assise provinciale Michele Mangiafico, stigmatizza la qualità dell’aria del comune di Siracusa, il quale registra il più alto numero di giorni all’anno per quanto concerne il superamento dei valori limite di Pm10, e ricorda come il dato del dicembre 2008, di quasi 80 μg/m3, nel dicembre 2009 è l’unico dato in crescita rispetto a tutte le altre 49 città prese in esame, raggiungendo la cifra di 85 μg/m3.

Articolo pubblicato il 15 gennaio 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus