Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Ars: Musumeci parla di disabili e scoppia la polemica
di Redazione

"Se non ci fossero stati avremmo potuto disporre di qualche decina di milioni di euro in più" ha detto il Governatore parlando sulla Finanziaria. Pd e M5s lo invitano a chiedere scusa. Ma il Governatore, "Non c'è un caso, ascoltate la registrazione"

Tags: Ars, Nello Musumeci



"Se non ci fossero stati i disabili gravissimi, le famiglie non avrebbero avuto un colpo in fronte e noi avremmo potuto disporre di qualche decina di milioni di euro in più, per collocarli in settori attualmente carenti di disponibilità finanziaria".
 
Queste parole pronunciate dal presidente della Regione Nello Musumeci in Assemblea regionale, dove da due giorni è in corso l'esame della manovra finanziaria, hanno suscitato un vespaio di polemiche, tanto più che ieri, proprio davanti alla sede dell'Ars, gruppi di disabili hanno manifestato per i tagli in Finanziaria.
 
"Quando ho sentito il discorso del presidente Musumeci mi si è gelato il sangue" ha detto il deputato regionale del M5s Giorgio Pasqua.
 
"Mi auguro - ha aggiunto - che si tratti soltanto uno spiacevole scivolone per il quale, spero che chieda scusa ad una platea di persone che vivono già un dramma personale, aggravato da una politica cieca che non fa rispettare le leggi già esistenti".
 
Daniela Vella, componente della direzione regionale del Pd, ha aggiunto di augurarsi "che il pensiero del presidente Musumeci non corrisponda alle parole infelici pronunciate in aula. 'Se non ci fossero stati i disabili gravissimi' è una frase che non deve neppure essere pensata. Eppure il presidente Musumeci la sottolinea per giustificare i tagli che la sua manovra economica apporta ai servizi e alle famiglie siciliane".
 
"L'intenzione di avviare - ha aggiunto - una guerra tra categorie più sfortunate della nostra comunità, famiglie bisognose, disabili, poveri e così via, è una idea cattivissima. Pertanto il Governatore chieda scusa per la frase pronunciata e rettifichi quanto prima il suo pensiero".
 
"Basta riascoltare la registrazione per capire che non c'è alcun caso disabili, l'unica cosa è che la Regione in passato spendeva 270 milioni di euro".
Con queste parole Musumeci ha risposto alle  critiche di M5s e Pd.
 
"Il tema delle disabilità va affrontato una volta per tutte - ha detto dal canto suo Lorenzo Figuccia, deputato Udc all'Ars - e  arriva finalmente l'importante l'istituzione di un fondo unico che prevede, questa volta molto operativamente, l'integrazione di due dipartimenti dell'amministrazione regionale, quello delle politiche sociali e quelle delle politiche sanitarie".
 
"Tuttavia - ha aggiunto - auspico che si arrivi presto ad una riforma del welfare che vada incontro in maniera strutturata all'esigenza di cura dei soggetti deboli perché la disabilità possa essere affrontata con la giusta maturità e sensibilità, a partire da modelli che si caratterizzino per l'assistenza integrata propria dei welfare mix".

Articolo pubblicato il 28 aprile 2018 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus