Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Comunali: sui capoluoghi della Sicilia vento di centrodestra
di Redazione

A parte Tranchida a Trapani e Italia, che a Siracusa dovrebbe andare al ballottaggio con Reale (Fi), per i candidati sindaci del centrosinistra e per i grillini non è andata bene. A Catania Pogliese (Fi) dovrebbe passare al primo turno, ballottaggio tra due candidati del centrodestra, Bramanti e De Luca, a Messina, a Ragusa Cassì (Fdl) e Tringali (M5s)

Tags: Siracusa, Catania, Messina, M5s, Ragusa, Centrosinistra, Comunali, Sicilia, Centrodestra, Trapani



Vento di centrodestra sui capoluoghi della Sicilia in queste Comunali, mentre non va bene per centrosinistra e M5s.
 
A parte Tranchida a Trapani e Italia, che a Siracusa dovrebbe andare al ballottaggio con Reale (Fi), per candidati sindaci del centrosinistra e quelli grillini non sembra abbiano fatto registrare grandi performance.
 
A Catania Salvo Pogliese (Fi) dovrebbe passare al primo turno, mentre a Messina vanno al ballottaggio due candidati del centrodestra, Bramanti e De Luca, e a Ragusa dovrebbero affrontarsi Cassì (Fdl) e Tringali (M5s).
 
 
Andiamo comunque a vedere la situazione nel dettaglio.
 
Regge a Catania il "patto dell'arancino" siglato nel novembre scorso nel capoluogo etneo tra tutto il centrodestra che ha portato alle scorse regionali all'elezione di Nello Musumeci a presidente della Regione. L'alleanza compatta dello schieramento sceso in campo per sostenere Salvo Pogliese è risultata nuovamente vincente.
 
Per le comunali a Trapani si profila la vittoria al primo turno del candidato sindaco Pippo Tranchida, del centrostinistra, appoggiato da liste civiche.
 
Tranchida aveva il 70% delle preferenze dopo lo spoglio di 14 sezioni su 70.
 
E' seguito dal candidato di Forza Italia Vito Galluffo col 14,50% dei voti.
 
Tranchida è già stato sindaco a Valderice ed Erice.
 
A Messina si profila un ballottaggio tra i candidati Placido Bramanti (centrodestra) che, dopo lo spoglio di 67 su 254 sezioni, ha il 29,43% di preferenze e il deputato regionale Cateno De Luca, anche lui di area centrodestra, col 19,54%.
 
L'ex sindaco Renato Accorinti è al 14,03% e il candidato del centrosinistra Antonio Saitta al 18,65%. Gaetano Sciacca del M5S è al 13%.
 
Ragusa, dopo lo spoglio di 43 sezioni su 71, si profila un ballottaggio fra il candidato sindaco del M5s Antonio Tringali che ha il 22,60% e uno dei candidati di area centrodestra Giuseppe Cassì (appoggiato anche da Fratelli d'Italia) che ha il 20,80%.
 
Il candidato del Pd Antonio Calabrese è al 14,69%. Il candidato di Forza Italia, Maurizio Tumino, è al 14%.
 
A Siracusa dopo lo scrutinio di 8 sezioni su 123, si profila il ballottaggio tra il candidato sindaco del centrodestra Ezechia Reale che ha il 36,71% e l'ex vicesindaco Francesco Italia (centrosinistra) che ha il 21,60%.
 
Silvia Russoniello del M5s è al 14,84%.

Articolo pubblicato il 11 giugno 2018 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus