Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Povertà: quasi tre milioni di italiani senza cibo
di Redazione

Per aiutare i bisognosi, Coldiretti, che ha presentato un rapporto sull'argomento, lancia la "Spesa sospesa" in collaborazione con la Caritas. Si potranno acquistare nei Mercati del Contadino e di Campagna Amica nelle varie città, generi alimentari in più da lasciare all'organizzazione perché li consegni ai più poveri

Tags: Bisognosi, Coldiretti, Cibo, Caritas, Campagna Amica



Sono quasi tre milioni gli italiani che, nel 2017, sono stati costretti a chiedere aiuto per mangiare attraverso le mense dei poveri o i pacchi alimentari.
 
Emerge dal rapporto Coldiretti sulla povertà alimentare presentato nella giornata conclusiva del Villaggio della Coldiretti ai Giardini Reali di Torino.
 
Tra le categorie più deboli si contano, secondo Coldiretti, 455mila bambini sotto i 15 anni, quasi duecentomila anziani sopra i 65 anni e circa centomila senza fissa dimora.
 
La situazione è particolarmente grave soprattutto nel Meridione.
 
 
Coldiretti e Campagna Amica hanno dunque lanciato dal Villaggio #stocoicontadini di Torino, il progetto "Spesa sospesa" a favore della Caritas.
 
Si tratta della possibilità di fare la spesa per i più bisognosi mutuando l'usanza campana del "caffè sospeso".
 
"In un'occasione di incontro - ha commentato il presidente Coldiretti, Roberto Moncalvo - tra campagne e città come è il Villaggio Coldiretti, non potevamo non pensare a chi in questo momento vive grandi sofferenze a causa della crisi economica".
 
"Va aggiunto - ha detto ancora Moncalvo - che è però necessario intervenire anche a livello strutturale, per rompere questa spirale negativa aumentando il reddito disponibile di chi oggi vive sotto la soglia di povertà".

Articolo pubblicato il 17 giugno 2018 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus