Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

7,6 mln di euro per la promozione cinematografica
di Francesco Torre

Torna l’appuntamento con l’avviso pubblico del Mibact per la concessioni di contributi per il settore dell’audiovisivo. Quasi 5 mln dedicati alla realizzazione di festival e rassegne. Le richieste devono essere presentate entro il 6 luglio 

Tags: Cinema



PALERMO - Dopo gli incredibili ritardi dello scorso bando, e le conseguenti polemiche a seguito della pubblicazione delle graduatorie (che hanno estromesso realtà storiche e di buona rilevanza anche in Sicilia), torna l’appuntamento con l’avviso pubblico del Ministero dei Beni Culturali – Direzione Generale Cinema relativo alla concessione di contributi ad attività ed iniziative di promozione cinematografica ed audiovisiva.
 
La nuova edizione dello storico bando ministeriale dedicato ai festival cinematografici, giunta così al secondo anno, mette sul piatto una cifra importante (complessivamente 7,6 mln di euro) e conferma la suddivisione interna in tre linee di intervento: progetti di sviluppo della cultura cinematografica ed audiovisiva (1,7 mln di euro); festival, rassegne e premi (4,9 mln); attività di acquisizione, conservazione, catalogazione, restauro, studio, ricerca, fruizione e valorizzazione del patrimonio cinematografico e audiovisivo svolte della cineteche (1 mln). Più nello specifico, la prima linea di intervento, che potrebbe anche sovrapporsi ad altri recenti avvisi pubblici ministeriali come il Piano Nazionale Cinema per le Scuole, intenderà promuovere iniziative che vadano verso l’internazionalizzazione del settore, la promozione turistica dell’Italia, lo sviluppo della cultura cinematografica, che siano finalizzati alla crescita economica, civile, all’integrazione sociale e alle relazioni interculturali, che realizzino indagini, studi, ricerche e valutazioni di impatto economico, industriale ed occupazionale.
 
Pubblicato nei giorni scorsi, e riguardante esclusivamente iniziative svolte o da svolgere nell’anno solare 2018, l’avviso evidentemente accetterà sia proposte “a consuntivo”, ovvero per iniziative già svolte nel primo semestre, sia proposte “a preventivo”, cioè da svolgere nella seconda parte dell’anno.
 
Le richieste di contributo, a pena di ammissibilità, dovranno essere presentate utilizzando la piattaforma informatica online, disponibile sul sito www.cinema.beniculturali.it, firmate digitalmente dal legale rappresentante del soggetto richiedente e trasmesse entro il termine perentorio del 6 luglio prossimo, alle ore 12.
 
Un appuntamento dunque imperdibile soprattutto per i festival siciliani, che proprio in estate esprimono il massimo del potenziale culturale e turistico e che nei giorni scorsi hanno anche potuto finalmente avere contezza circa l’esito dell’omologo bando della Regione Siciliana per l’anno 2017, transitato dalla Sicilia Film Commission e portato a termine quando le iniziative erano tutte terminate da numerosi mesi (a proposito di ritardi!). Tra i festival siciliani premiati nella scorsa edizione dal bando festival ministeriale ricordiamo l’Ortigia Film Festival (€ 20.000), il SalinaDocFest (€ 20.000), il Taormina Film Fest (€ 30.000); il Cinema di Frontiera di Marzamemi (€ 10.000) e l’Efebo d’Oro (€ 10.000). I contributi potranno coprire una percentuale massima del 60% dei costi totali dell’iniziativa, e nel caso dei festival potranno partecipare solo quelli che hanno un bilancio superiore a € 20.000.

Articolo pubblicato il 03 luglio 2018 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus