Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Mascali: arrestato ex Segretario comunale
di Redazione

Raffaele Antonio Milazzo versò i soldi del Comune del Catanese sul proprio conto. I Carabinieri lo hanno posto ai domiciliari. Disposto anche il sequestro preventivo dei conti correnti e dell'appartamento

Tags: Mascali, Milazzo, Aci Catena, Segretario Generale, Arrestato



Raffaele Antonio Milazzo, attuale Segretario del Comune di Aci Catena e già Segretario Generale e Responsabile dell'Area Economico-Finanziaria del Comune di Mascali, è stato arrestato dai Carabinieri per falsità materiale e ideologica commessa da pubblico e soppressione, distruzione e occultamento di atti veri.
 
Nei suoi confronti è stato eseguita un'ordinanza agli arresti domiciliari emessa dal Gip, su richiesta della Procura, che ha disposto anche il sequestro preventivo delle somme presenti su conti correnti intestati all'indagato e dell'appartamento di residenza.
 
 
Secondo l'accusa, "dall'agosto 2016, attraverso l'emissione di mandati di pagamento e atti di liquidazione alterati, il pubblico ufficiale si appropriava di 98.786 euro del Comune di Mascali accreditandoli su un conto corrente a lui riconducibile e appositamente aperto".
 
Tutto ciò, sostiene la Procura di Catania, "anche grazie all'alterazione dei dati informatici presenti sul server del Comune, attestando l'esistenza di debiti inesistenti e sostituendo e sopprimendo la documentazione amministrativa e contabile corretta con determinazioni e mandati di pagamento creati ad hoc e aventi contenuto differente e quindi mendace".
 
L'ingente somma di cui si è appropriato il Segretario Comunale, sostiene l'accusa, "veniva liquidata apparentemente in ottemperanza a una sentenza esecutiva emessa dal Tribunale Civile di Catania e registrata tra i 'Servizi per conto terzi', per ingannare ulteriormente il Consiglio Comunale ed eludere le verifiche sul bilancio".
 
"Sono amareggiato per l'accaduto - ha affermato il sindaco di Mascali, Luigi Messina - il Comune metterà in atto tutte quelle procedure necessarie per il recupero delle somme, peraltro già avviate".

Articolo pubblicato il 29 agosto 2018 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐