Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Maltempo, Musumeci: "Servono 400 milioni di euro"
di Raffaella Pessina

L’appello al Governo GialloVerde del Presidente della Regione. “Insufficiente stanziamento del CdM di 250 milioni per tutte le regioni”

Tags: Nello Musumeci, Maltempo



PALERMO - Il Consiglio dei ministri, riunitosi questa settimana ha stabilito di stanziare 250 milioni di euro per le regioni, tra cui vi è anche la Sicilia, colpite dal maltempo. Ma il presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci, non è soddisfatto. Lo stanziamento del Consiglio dei ministri “credo che non sia sufficiente per affrontare i problemi legati alla Sicilia. Avremmo bisogno, in questo momento, di almeno 400 milioni di euro. È un primo stanziamento, quindi è difficile poter esprimere delle valutazioni. Aspettiamo che si completi, ma i 250 milioni basteranno per due o tre regioni”. “Faccio appello al Governo centrale - ha spiegato Musumeci - affinché possa tenere conto delle diversità delle singole regioni. Gli effetti dei danni non sono omogenei in tutti i territori del Paese”.
 
Immediata la replica del ministro alle Infrastrutture Toninelli. “I Fondi messi a disposizione nell’immediatezza sono per far fronte ai primi interventi urgenti ma sono stati stanziati altri 900 milioni di euro in 3 anni per la lotta al dissesto idrogeologico, per evitare che in futuro piogge consistenti e venti forti possano fare tutti questi danni”.
 
Musumeci ha fatto il punto della situazione sull’abusivismo in Sicilia dichiarando che vi sono “26.600 casi di abusivismo non sanabile”. “Ho chiesto al Governo centrale - ha spiegato Musumeci - scrivendo al presidente Conte, di trovare una soluzione affinché i sindaci non siano sovraesposti, in una terra in cui in alcuni contesti può diventare veramente difficile fare gli abbattimenti. L’abbattimento delle case, oltre al sindaco, potrebbero farlo la prefettura, il genio militare o le Procure. Serve creare un fondo nazionale per far fronte alle spese”.
 
Intanto si svolgeranno oggi alle 11, i funerali dell’ultima vittima del maltempo in Sicilia, Giuseppe Liotta, 40 anni, il medico palermitano scomparso sabato sera a Corleone durante il nubifragio che ha investito la provincia di Palermo, e il cui corpo senza vita è stato ritrovato solo dopo quasi cinque giorni, in un vigneto a otto chilometri dall’auto. Dopo l’autopsia eseguita all’istituto di medicina legale dell’ospedale Policlinico, la salma è stata portata nel salone parrocchiale della parrocchia di San Vincenzo, in via dei Quartieri, a Palermo, dove è stata allestita la camera ardente. I funerali si svolgono nella chiesa di Mater Ecclesiae in piazza San Marino, viale Francia. La procura di Termini Imerese ha aperto un’indagine. Il fascicolo è a carico di ignoti.
 
La Giunta Musumeci ha annunciato ieri che sono in dirittura d’arrivo le quattro gare telematiche avviate dalla Regione Siciliana per l’acquisto di spazi pubblicitari per le attività di informazione e comunicazione del Po Fesr Sicilia 2014-2020. Si tratta di oltre due milioni di euro destinati a tv, radio, stampa quotidiana e siti web. Gli avvisi, si legge in una nota, sono stati emanati dalla Centrale unica di committenza (Cuc) della Regione, su delega del dipartimento Programmazione (Autorità di coordinamento dell’Autorità di gestione del Po Fesr Sicilia 2014-2020), nell’ambito dell’Azione 11.2.1 “Informazione e Comunicazione” del Programma cofinanziato dal Fondo europeo per lo sviluppo regionale.
“L’obiettivo è garantire trasparenza e visibilità ai beneficiari, alle opportunità e ai risultati offerti dai fondi Ue in Sicilia, come previsto dai regolamenti comunitari”, fanno sapere dagli uffici di Palazzo d’Orleans.

Articolo pubblicato il 10 novembre 2018 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Maltempo, le immagini dei danni a Mazara del Vallo -
    In esclusiva le immagini di un nostro lettore dei danni provocati dall'esondazione del fiume Mazaro. Il fiume non viene dragato da una quarantina d'anni e da 8 anni, come ha più volte denunciato il sindaco Nicola Cristaldi, la città attende che "la Regione autorizzi i lavori"
    (12 novembre 2018)
  • Casteldaccia, l'abuso andava demolito dieci anni fa. Intervista a Federica Cabrini, consigliere al Tar di Catania -
    Intervista a Federica Cabrini, consigliere al Tar di Catania: “Non c’era alcuna richiesta di sospensione dell’ordinanza di demolizione”. Una soluzione per rendere più veloci gli abbattimenti: “Accentrare le competenze negli Uffici territoriali del Governo”
    (10 novembre 2018)
  • Maltempo, Musumeci: "Servono 400 milioni di euro" -
    L’appello al Governo GialloVerde del Presidente della Regione. “Insufficiente stanziamento del CdM di 250 milioni per tutte le regioni”
    (10 novembre 2018)
  • La malapolitica ha vivi e morti sulla coscienza -
    Alessandro Pagano (Lega): “Immobilismo male della società”. Josè Marano (M5s): “Senza progetti condannati all’emergenza”. Luca Sammartino (Pd): “Politica non ha saputo affrontare i problemi”. Disastro Sicilia: chi ha sbagliato non ha pagato. Ma Musumeci assicura: “Cadranno teste”
    (09 novembre 2018)
  • Vittime maltempo, vittime della malapolitica -
    La strage di Casteldaccia ha responsabilità precise, ma qualcuno ne risponderà? Nell’Isola tra 2009 e 2016 è piovuto oltre mezzo miliardo: solo la metà è stato speso. Abusi edilizi: su quasi 7 mila ordinanze di demolizione, solo mille eseguite
    (06 novembre 2018)
  • Maltempo: il giorno del lutto. Proprietari villa condannati nel 2010 -
    A tre mesi e all'abbattimento. Accuse anche al Sindaco che denuncia, Comune senza fondi. Il presidente del Parlamento europeo Tajani, "L'Ue è pronta a fare la propria parte". Il governo annuncia la dichiarazione dello Stato di calamità per la Sicilia. FOLLA IN CATTEDRALE A PALERMO PER I FUNERALI. Palloncini bianchi all'uscita delle bare dei bambini
    (06 novembre 2018)
  • Maltempo: furie e amarezze del "day after" -
    Il presidente della Regione Musumeci furibondo per l'inerzia della burocrazia, "Chi mi parla di condono lo denuncio, cadranno altre teste". E per lo sgarbo istituzionale del premier Conte chiede la rimozione della Prefetto di Palermo. Costi e dati del disastro. Si dispera di trovare vivo il medico disperso
    (05 novembre 2018)
  • Maltempo: abusiva la villetta della strage -
    Insanabile perché costruita a meno di centocinquanta metri dal fiume. Il Tar, "giudizio concluso nel 2011, il Comune di Casteldaccia doveva demolire". Il provvedimento comunale risaliva al 2008. LA PROCURA DI TERMINI IMERESE INDAGA PER DISASTRO E OMICIDIO.  Sequestrate dalla magistratura tutte le pratiche relative all'immobile. I proprietari l'avevano affittata alle due famiglie. Oggi le salme in chiesa, domani i funerali in Cattedrale
    (05 novembre 2018)
  • Maltempo killer: dodici morti e un disperso in Sicilia -
    Spaventoso bilancio dell'ondata di maltempo che ha colpito la Sicilia orientale facendo esondare tre fiumi tra il Palermitano e l'Agrigentino. A Casteldaccia nove morti, e tra essi due bambini piccolissimi. Un altro morto a Vicari e una coppia di emigrati in Germania a Cammarata. Il premier Conte in Sicilia, "Un miliardo per il dissesto idrogeologico". Musumeci  "La burocrazia ha impedito la manutenzione dei fiumi". L'analisi delle cause: abusivismo e mancata manutenzione
    (04 novembre 2018)
  • Maltempo: i Verdi, "Conte rinuncia a fondi per bonificare il territorio" -
    La denuncia: ha rifiutato un prestito di 800 milioni di euro dalla Banca Europea per combattere il dissesto idrogeologico. Bonelli, "La scusa del Ministro Costa di non fare debiti perché non è da buon padre di famiglia  non regge di fronte a quanto avviene". E il Governo "Favorisce abusivi e condoni". Attacchi anche da LeU, "Chiuse due Unità di missione su rischio idrogeologico e sismico"
    (04 novembre 2018)


comments powered by Disqus