Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Con i Cantieri di lavoro opportunità di occupazione per 36.000 persone
I comuni potranno avviare da un minimo di 2 fino ad oltre 12 cantieri di lavoro, ciascuno composto da 20 persone. Potranno riguardare opere di miglioramento urbano appartenenti al patrimonio dei comuni

Tags: Lavoro, Nicola Leanza



CATANIA - Ampia adesione dei Sindaci della Sicilia orientale al seminario informativo sui cantieri di lavoro organizzato dall’assessorato al Lavoro della Regione siciliana. La sala gremita del teatro “Sangiorgi” di Catania conferma l’attesa e l’attenzione per l’avvio di questa misura di sostegno allo sviluppo ed all’occupazione.
L’incontro è stato organizzato per illustrare le iniziative intraprese e da intraprendere per la predisposizione dei progetti; invitati a partecipare i primi cittadini dei comuni in provincia di Messina, Catania, Siragusa, Ragusa ed Enna.
“è un piano che avvierà 1750 cantieri nei 390 comuni della Sicilia - ha affermato l’assessore al Lavoro, Nicola Leanza - coinvolgendo circa 36 mila persone, per uno stanziamento complessivo di 220 milioni di euro.

Si tratta di un’iniziativa economica importante che può rappresentare una boccata d’ossigeno per numerose famiglie”. I comuni, in proporzione al numero di abitanti potranno avviare da un minimo di 2 fino ad oltre 12 cantieri di lavoro, ciascuno composto da 20 persone. Nel corso della mattina il direttore del dipartimento Lavoro, Alessandra Russo, affiancato dai funzionari del medesimo dipartimento, Silvia Martinico e Fabio Marino, ha fornito chiarimenti e dato risposte a quesiti e dubbi sollevati dai Sindaci in sala. “Abbiamo voluto coinvolgere le amministrazioni comunali di tutta la Sicilia - ha spiegato Leanza - fornendo loro l’assistenza necessaria affinchè possano presentare progetti di qualità”. I cantieri di lavoro potranno riguardare opere di miglioramento urbano ed in particolare l’esecuzione o la manutenzione straordinaria di opere di pubblica utilità appartenenti al demanio o al patrimonio dei comuni.

Concluso l’incontro con i Sindaci Leanza ha tenuto un vertice con i dirigenti degli Uffici ed ispettorati del lavoro e con i responsabili dei Centri per l’impiego delle province di Messina, Catania, Siracusa, Ragusa ed Enna affrontando le questioni inerenti l’istruttoria delle pratiche, la selezione del personale ed i controlli da effettuare nei cantieri di lavoro. Analoga iniziativa è avvenuta ieri a Palermo: Leanza ed alcuni dirigenti del dipartimento Lavoro hanno incontrato, nei locali del teatro Massimo in piazza Verdi, i Sindaci delle province di Palermo, Caltanissetta, Trapani ed Agrigento. A seguire la riunione con i vertici degli Uffici ed Ispettorati del lavoro e con i responsabili dei Centri per l’impiego delle medesime province.
La scadenza del bando di finanziamento dei cantieri di lavoro è stata prorogata al 10 marzo. Per i dettagli della proroga e per ulteriori informazioni è possibile consultare le circolari sui cantieri di lavoro del 5 ottobre 2009 e del 12 febbraio 2010 all’indirizzo http://www.regione.sicilia.it/lavoro/new0910VS.htm

Articolo pubblicato il 03 marzo 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Da sinistra: Nicola Leanza, Alessandra Russo, Silvia Martinico, Fabio Marino
Da sinistra: Nicola Leanza, Alessandra Russo, Silvia Martinico, Fabio Marino