Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Regione a difesa dei consumatori, la tutela nasce dallÂ’informazione
di Elisa Latella

Per porre un freno a prassi sleali, il programma generale di intervento 2009/2010 della Regione siciliana. I fondi derivanti dalle sanzioni elevate dall’Autorità per il libero mercato

Tags: Consumatori, Regione Siciliana



PALERMO - Più attenzione all’invisibile motore dell’economia del terzo millennio. Più attenzione al signor X, che paga la bolletta, firma il contratto di mutuo per l’acquisto di una casa, e con altri innumerevoli atti quotidiani è a volte la vittima di formulari, prestampati, clausole piccole piccole che magari gli creano un danno altrettanto piccolo, il quale però moltiplicato per milioni di signori X, Y e Z crea per qualcuno profitti indebiti enormi.

Per porre un freno a prassi sleali nasce il programma generale di intervento  2009/2010 della Regione Siciliana “La Sicilia per i consumatori” elaborato grazie all’assegnazione, da parte del Ministero dello Sviluppo Economico, dei fondi derivanti dalle sanzioni elevate dalla Autorità per il libero mercato e la concorrenza.

Il programma, secondo quanto si legge nella presentazione “ si articola nella elaborazione, redazione e diffusione degli interventi da realizzarsi sia direttamente da parte della Regione sia da parte delle associazioni dei consumatori, al fine di far compiere un salto di qualità al consumatore siciliano, informandolo sugli strumenti che la normativa vigente pone a sua disposizione per potere meglio esercitare i propri diritti".

Ampio spazio sarà dato ai temi della raccolta differenziata, dell’alimentazione biologica, della difesa nel processo tributario e dell’alimentazione biologica. Mentre Adiconsum, Acu, Confconsumatori, Lega Consumatori Sicilia, Movimento Consumatori Palermo, Unione Nazionale Consumatori curano il progetto “Gestire il bilancio familiare”, Adoc, Movimento Difesa del Cittadino, Legambiente, Unione Nazionale Consumatori, Sicilia Consumatori si occuperanno di un progetto dal titolo:  “Differenziati: recupera il tuo mondo”. E ancora l’Acu si occuperà di alimentazione biologica e salute, l’Adiconsum degli sportelli da moltiplicare. “Consumer focus” è il progetto attuato da Adoc Sicilia; contro le “cartelle esattoriali pazze” c’è l’associazione consumatori siciliani che si dedica alla difesa dei cittadini nel processo tributario, mentre alla tutela del marchio si dedica Assoutenti  con il progetto “Leggi il marchio”.

E non è tutto: la lista continua con “La tutela integrata dei diritti in Sicilia” progetto curato da Cittadinanzattiva Sicilia Onlus, con “Come bere un bicchier d'acqua”, curato da Codici,  con “Beni di consumo e garanzie post vendita “Il venditore è servito”, portato avanti da Confconsumatori Sicilia.

In tema di credito e risparmio rispondono all’appello  Federconsumatori Sicilia con “Credito al consumo: SOS black list” , Lega Consumatori Sicilia con “La famiglia Formica: vivere bene spendendo il minimo”. E ancora spazio ai temi delle comunicazioni, dell’energia e del turismo:  Consumatori Associati è il soggetto attuatore del progetto: “Web TV “Il mondo dei consumatori”, Legambiente di quello intitolato “Energie nuove”, il Movimento Consumatori Palermo di “Mai più turisti per caso”.
 Infine a tutela della salute ci sono  il Movimento Difesa del Cittadino “Brindo alla vita ... perché non vada in fumo” Sicilia Consumatori “Consumare bene per vivere meglio”;  e Unione Nazionale Consumatori è da ultimo il soggetto attuatore del progetto “Aiuto consumatori Sicilia”.
 


“Io consumatore” il link della Regione per il cittadino
 
PALERMO - L’attività di informazione della Regione Sicilia a tutela dei consumatori prevede diverse iniziative, tra cui il potenziamento e l’implementazione del  link-sito “Io consumatore”, inserito nel sito istituzionale, con i link di collegamento con le associazioni dei consumatori presenti nel territorio dell’Isola che offrono ai cittadini assistenza. Un altro traguardo è la realizzazione di un “Commentario al Codice del Consumo” con un taglio pratico, indirizzato non solo agli “addetti ai lavori” (cioè agli operatori del diritto) ma anche e soprattutto, al consumatore medio, attraverso la semplificazione dei casi giuridici affrontati. Quest’ultima pubblicazione sarà distribuita e diffusa alle biblioteche pubbliche, nelle biblioteche delle scuole medie superiori e delle Università presenti in Sicilia, dando la possibilità agli studenti di approfondire la tematica in modo da produrre, nell’immediato, un sviluppo della “coscienza consumerista”. Il commentario viene realizzato dalla Regione Siciliana come capofila, con l’apporto delle regioni Campania e Puglia quali partners nel progetto. Infine la Regione Siciliana, in base alla legge 15 settembre 2005, n. 10, realizza la Carta dei diritti del turista, presentata alla Bit di Milano 2010: una carta che “ha  come finalità, da una parte, la salvaguardia dei diritti del turista-consumatore e dall’altra il miglioramento della qualità dei servizi offerti, in modo da far diventare la Sicilia un polo di attrazione dei flussi turistici”. Non manca la previsione di una serie di trasmissioni televisive e di convegni.

Articolo pubblicato il 13 marzo 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus