Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

L’Ircac decide di aprire a Caltanissetta
Accordo per venire incontro alle esigenze del sistema imprenditoriale delle cooperative, è il quinto della serie. Lo sportello decentrato presidiato un giorno alla settimana nella sede dell’Asi

Tags: Ircac, Antonio Carullo, Caltanissetta, Asi, Alfonso Cicero, Marco Venturi



PALERMO - L’Ircac apre un proprio Sportello decentrato presso l’Asi di Caltanissetta.
L’accordo è stato raggiunto nel corso di un incontro fra l’assessore regionale alle attività produttive Marco Venturi, il commissario straordinario dell’Ircac Antonio Carullo e il commissario straordinario del Consorzio Asi nisseno Alfonso Cicero.

Lo Sportello sarà aperto un giorno alla settimana e verrà presidiato da personale dell’Istituto in grado di fornire alle imprese cooperative ogni notizia ed informazione riguardante l’attività creditizia dell’Ircac ma anche, successivamente alla presentazione delle istanze di credito, di seguire l’iter procedurale delle pratiche senza doversi recare alla sede centrale dell’Ircac di Palermo, come avviene attualmente. L’accordo raggiunto fra l’Ircac e l’Asi di Caltanissetta è stato salutato con favore dall’assessore Venturi che intende promuovere le sinergie fra enti diversi in grado di fornire servizi alle imprese.
‘Con l’apertura dello sportello Ircac a Caltanissetta - rileva Venturi - si consente alle molte imprese cooperative del territorio di conoscere più da vicino i prodotti creditizi forniti dall’Istituto.

In un momento in cui per le imprese siciliane è sempre più difficile ottenere il credito dal sistema bancario tradizionale, riteniamo che si tratti di una novità di grande rilievo’.
‘L’apertura di un nostro Sportello decentrato a Caltanissetta - commenta il commissario straordinario dell’Ircac Carullo - conferma la strategia di decentramento che l’Ircac ha avviato negli ultimi cinque anni e che ci ha portato ad aprire nostri sportelli a Catania, Caltagirone, Agrigento e Siracusa sia presso le Camere di commercio che presso le sedi dei consorzi Asi. Nei territori in cui operano gli Sportelli, il numero delle cooperative che si sono rivolte all’Ircac è aumentato in maniera esponenziale. Siamo convinti che questo accadrà anche nel territorio di Caltanissetta’.

Soddisfatto anche il commissario dell’Asi Alfonso Cicero: ‘È nostro intendimento migliorare i servizi alle aziende e fare dal consorzio Asi il naturale interlocutore di tutte le imprese del territorio. L’accordo con l’Ircac rientra in questo quadro di interventi ed azioni positive’.

L’Ircac offre alle cooperative siciliane finanziamenti diretti come il credito di esercizio e il credito a medio termine al tasso di interesse annuo dello 0,70% e consente l’abbattimento degli interessi applicati dalle banche per i finanziamenti concessi dagli istituti di crediti e dalle società di leasing.

‘A rendere interessanti i nostri prodotti - dice Carullo - non è solo l’interesse applicato, che è estremamente vantaggioso, ma anche il nuovo Regolamento degli aiuti alle imprese. Inoltre - conclude Carullo - l’Ircac concede il credito d’esercizio fino a 30mila euro senza che i soci debbano presentare garanzie patrimoniali proprie.
Inoltre, con il nuovo regolamento, è possibile finanziare anche la fase di start-up per le cooperative di nuova costituzione, una formula di grandissimo interesse soprattutto per i giovani che vogliono percorrere la strada dell’auto-impresa’.

Articolo pubblicato il 27 aprile 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus