Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Consumi elettrici: risparmiare usando bene gli elettrodomestici
di Marina Barrera

Mentre aumentano i consumi di energia elettrica in tutta Italia, la Sicilia è in controtendenza. Consigli: non lasciare mai la tv in stand by e bucato in lavatrice solo a pieno carico

Tags: Energia, Consumo



PALERMO - La fame di energia della Sicilia sembra essersi momentaneamente placata. Se per buona parte del 2009 l’Isola aveva registrato variazioni positive nell’andamento dei consumi elettrici rispetto al generale calo, nel 2010 è in controtendenza: aumentano i consumi di energia elettrica in tutta Italia (3,7 % di incremento rispetto a marzo 2009), ma - secondo i dati forniti da Terna riferiti a marzo 2010 - la regione ha registrato -0,3% rispetto ai volumi dello stesso periodo del 2009. Dunque, i siciliani nel 2009 avevano pagato le bollette più salate d’Italia, mentre nei primi tre mesi del 2010 si avverte una moderazione.

Pensando all’energia elettrica, ci viene in mente la lampadina e la luce accesa nelle stanze di casa nostra, in realtà l’illuminazione interna di un'abitazione è solo una piccola percentuale del consumo totale di energia elettrica. Sono invece gli elettrodomestici ad incidere sulla bolletta elettrica. Un valido motivo per sceglierli bene e per imparare ad utilizzarli al meglio.
Partiamo dal frigorifero. Come risparmiare energia? Innanzitutto, pulire regolarmente il frigorifero dalla brina può farvi risparmiare molti soldi sulla bolletta. Scegliete i modelli “no frost”: sono dotati di un ventilatore interno per far circolare l’aria tra i vani rendendo più rapido il congelamento ed impedendo la formazione della brina. Non inserire cibi caldi in frigo, ovviamente.
 
È consigliabile aprire lo sportello del frigorifero il tempo più breve possibile. Altro accorgimento pratico è quello di distanziare il frigorifero dalle fonti di calore, posizionandolo lontano dal forno, dai termosifoni e dalle finestre esposte al sole. Il calore del forno influisce sul funzionamento del vostro frigorifero facendolo lavorare di più. Distanziare il frigorifero dal muro: lasciate sempre uno spazio intorno al frigorifero per consentire una facile dispersione del calore. Regolate la temperatura del frigo intorno ai 6° (dai 5 ai 7 gradi) e quella del congelatore tra i -18 ed i -15°. Temperature inferiori causeranno un consumo maggiore di elettricità, senza influire sull’utilità o sulla conservazione degli alimenti.
Passando al televisore, il consiglio più noto è non lasciarlo in stand by. Spegnere la “lucina rossa” può fare risparmiare tantissimo. Provare per credere.

Secondo gli esperti, una televisione in stato di “stand by” assorbe una potenza di 1-4 Watt ogni ora, a seconda del modello. In un anno, pagata in bolletta, dagli 8760 Watts (8 KW/h) ai 35040 Watts (35 kW/h). Considerando che un chilowatt in media costa circa 14-15 centesimi di euro, fatevi i conti in tasca. E che dire poi dell’irrinunciabile lavatrice? Anche in questo caso si può risparmiare, ad esempio scegliendo di  fare il bucato la sera o la notte, in cui si riscontra una sovrapproduzione di energia elettrica per la chiusura delle attività industriali. Ricordatevi di pulire il filtro, la vostra lavatrice sarà efficiente, contenendo i consumi e la bolletta. Quando possibile fissate il risciacquo con acqua fredda: non influisce sul grado di bianco del bucato. E poi, naturalmente, fate il bucato solo a pieno carico.
 

 
Come scegliere il fornitore di energia più adatto alle proprie esigenze
 
PALERMO - Adottare comportamenti più corretti nell’utilizzo degli elettrodomestici, evitare di utilizzare apparecchi poco efficienti non sono le uniche strade per risparmiare energia. Anche scegliendo il fornitore di energia più adatto alle tue abitudini, puoi risparmiare decine di  euro l’anno. Per scoprire qual è l’offerta più vantaggiosa per te, l’associazione “Altroconsumo” mette a disposizione on line sul sito www.altroconsumo.it un calcolatore aggiornato in tempo reale, che permette di confrontare le differenti tariffe elettriche. Si tratta della campagna “Contro corrente”, l’impegno di Altroconsumo per risparmiare sull’energia domestica con vantaggi al bilancio familiare e benefici per l’ambiente. Non solo, l’associazione dei consumatori mette a disposizione anche un servizio per scoprire quanta energia bruciano gli elettrodomestici. Cliccando con il mouse sugli apparecchi che tieni abitualmente con la spina inserita, otterrai il calcolo dei tuoi consumi in bolletta e anche l’impatto che produci sull’ambiente in termini di anidride carbonica.

Articolo pubblicato il 28 aprile 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus