Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

In Sicilia il carburante resta caro, aumentano benzina e diesel
di Giuseppe Bellia

Secondo appuntamento di ottobre con i rilevamenti dei listini presso i distributori nell’Isola. Il greggio quotato a oltre 82 dollari al barile ha fatto innalzare i prezzi

Tags: Carburante, Prezzi



PALERMO – L’aumento della quotazione del petrolio (come previsto) ha “presentato il conto”. Dopo lo sforamento delle scorse settimane degli 80 dollari al barile, la raffica di aumenti dei carburanti puntualmente si è presentata presso i distributori di tutt’Italia.
In Sicilia, ormai come d’abitudine, per via della rete distributiva caratterizzata da un erogato molto basso, i prezziari al pubblico sono fra i più cari d’Italia (il più delle volte i più onerosi in assoluto). I prezzi medi nazionali, sono aumentati di pochissimi millesimi, per contro, la maggior parte delle compagnie petrolifere ha “limato” i propri listini di diversi millesimi in più rispetto ai Pmn.
Anche per questa settimana (analogamente alla precedente), il prezzo del greggio si è mantenuto intorno agli 82 dollari al barile (ieri 82,23).

Benzina
Prezzo medio nazionale della benzina secondo Prezzibenzina.it rilevato lo scorso lunedì 1,352 €/L.
Il Pmn è salito in una settimana di nove millesimi (quattro ottobre 1,343 €), ben più consistente, in termini di millesimi, gli aumenti delle compagnie petrolifere. La Esso è passata da 1,390 € a 1,404 €, l’Agip da 1,396 € a 1,444 €, la Erg da 1,420 € a 1,426 €.
Insomma, una “girandola di aumenti” che non ha risparmiato nessuna compagnia e che è ricaduta sulla filiera distributiva petrolifera. Da annoverare, la differenza in termini di prezzo di listino, fra il prezziario Esso rilevato nell’Isola e lo stesso censito nel Veneto: un centesimo e dieci millesimi la differenza fra i due prezziari nonostante appartengano alla stessa compagnia. Analoga valutazione fra il prezziario Agip censito in Lombardia (1,352 €) e quello rilevato in Sicilia (1,444 €): anche in questo caso una differenza di ben un centesimo e otto millesimi.

Diesel
Prezzo medio nazionale rilevato per il comparto diesel dalla stessa fonte e lo stesso giorno 1,223 €.
Il rilevamento del Pmn effettuato sempre da Prezzibenzina.it il quattro ottobre era 1,210 €. Anche in questo comparto, è la compagnia Agip a presentare il “salasso” della settimana. Secondo i dati della nostra fonte ha presentato un prezziario in Sicilia pari a 1,316 €: da mesi che i listini nell’Isola non superavano abbondantemente quota un euro e tre centesimi al litro.
Il listino Agip per il diesel ha superato “a suon di millesimi” i concorrenti censiti in Sicilia: più caro di 25 millesimi rispetto a quello Erg, di 44 millesimi a confronto con quello Ip e addirittura di 47 rispetto a quello Esso. Da rilevare nell’ambito di un confronto regionale fra i prezziari, il gap di listino fra il prezziario siciliano del diesel della Esso (1,269 €) e lo stesso listino censito in Veneto: 73 sono i millesimi di differenza, sebbene la compagnia petrolifera sia la stessa.

Articolo pubblicato il 14 ottobre 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Prezzi a confronto benzina, per regioni e compagnie petrolifere
Prezzi a confronto benzina, per regioni e compagnie petrolifere
Prezzi a confronto diesel, per regioni e compagnie petrolifere
Prezzi a confronto diesel, per regioni e compagnie petrolifere