Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Sanità, ecco i candidati dirigenti
di Massimo Mobilia

La Regione ha pubblicato gli elenchi degli idonei a ricoprire cariche direzionali nelle Aziende sanitarie. Sono in 122 per la direzione amministrativa e in 254 per quella sanitaria

Tags: Sanità, Massimo Russo



PALERMO – Sono stati resi noti gli elenchi aggiornati dei soggetti idonei a ricoprire i ruoli di direttore sanitario e di direttore amministrativo nelle Aziende del Servizio sanitario regionale. I due decreti, firmati dall’assessore per la Salute, Massimo Russo, sono stati pubblicati sulla Gazzetta ufficiale del 29 ottobre scorso, con i rispettivi elenchi dei candidati.

Per quanto riguarda la candidatura a direttore amministrativo, in seguito all’avviso pubblico del 19 febbraio scorso, sono pervenute 51 istanze per l’iscrizione o la conferma nell’elenco già approvato dalla Regione con decreto n. 1760/2009. Un’apposita commissione, dopo aver vagliato le proposte e cancellato i soggetti che non risultano più idonei, ha esitato la nuova lista che può contare adesso su un totale di 122 candidati, abilitati a ricoprire la carica di direzione amministrativa, essendo in possesso dei requisiti richiesti dal bando.

In particolare si richiedeva: il possesso di laurea magistrale o vecchio ordinamento in discipline giuridiche o economiche; un’età non superiore a 65 anni; un’esperienza almeno quinquennale di direzione tecnica o amministrativa, in enti o strutture sanitarie pubbliche o private di media-grande dimensione, con responsabilità diretta delle risorse umane, finanziarie e strumentali; il possesso dell’attestato di frequenza del corso programmatico per l’incarico di direttore generale, o del corso di formazione manageriale per la direzione sanitaria o amministrativa (previsti dal D.p.r. n. 484/97).

L’assegnazione dell’eventuale incarico spetterà ai direttori generali delle Aziende sanitarie regionali, dopo averne verificato i requisiti, mentre il prescelto dovrà produrre, entro 15 giorni dall’accettazione dell’incarico, la certificazione originale di tutti i titoli richiesti.

La lista dei soggetti idonei a ricoprire la carica di direzione sanitaria, invece, era stata già approvata con decreto assessoriale del 28 settembre scorso, in seguito allo stesso bando del 19 febbraio scorso e a 75 domande di iscrizione o conferma pervenute, ma si è dovuto procedere ad un ulteriore aggiornamento a causa dell’esclusione di due nominativi inseriti, risultati poi non idonei. Il precedente decreto è stato quindi revocato in autotutela e sostituto dal nuovo pubblicato sulla Gurs di venerdì scorso.

L’elenco si compone adesso di 254 candidati, cui sono stati riconosciuti: il possesso di laurea in medicina e chirurgia; un’esperienza almeno quinquennale di qualificata attività di direzione tecnico-sanitaria, in strutture con le stesse caratteristiche già menzionate per i direttori amministrativi; un’età non superiore a 65 anni; il possesso di attestato del corso di formazione manageriale previsto anche per i direttori amministrativi.

L’eventuale nomina dei direttori sanitari spetterà, anche in questo caso, ai direttori generali delle Aziende sanitarie, e i prescelti dovranno fornire le certificazioni originali. Gli stessi dirigenti stabiliranno i corrispettivi economici sia dei direttori amministrativi che dei direttori sanitari, in base a caratteristiche e dimensioni aziendali. I contratti stipulati, per entrambe le categorie, saranno di durata triennale e rinnovabili una sola vota nella stessa Azienda e per la stessa durata.

Articolo pubblicato il 09 novembre 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus