Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Nuovo volto della formazione professionale che si articola tra tradizione ed innovazione
di Monica Interisano

Il convegno è organizzato dall’Ente scuola edile di Messina e si svolgerà presso la Camera di commercio. La missione: la fornitura di supporto ai processi di crescita e di evoluzione nelle aziende edili

Tags: Ente Scuola Edile, Speciale Messina, Formazione



MESSINA - Venerdì 12 novembre ore 8,30 presso la Sala Borsa della Camera di commercio di Messina, l’Ente Scuola Edile di Messina organizza il Convegno “Edilizia e Grandi Opere -  il ruolo strategico della scuola edile nella formazione professionale tra tradizione e innovazione”.

Il superamento del gap infrastrutturale accumulato dal nostro Paese, che avverrà con il completamento o l’inizio dei lavori intrapresi o ancora in fase di progettazione,  palesa  una impellente necessità di  formazione specifica per  tutti gli addetti ai lavori. Formazione, che oltre fornire una adeguata padronanza delle lavorazioni complesse come quelle delle “grandi opere”,  deve formare-informare sui rischi per la salute dei lavoratori. A tal proposito la Scuola Edile di Messina, con il convegno  “Edilizia e Grandi Opere” presenta  percorsi specifici innovativi, nel rispetto della tradizione, supportati dall’elevata competenza del personale impiegato e dall’ausilio di strumenti tecnologici avanzati.

L’Ente Scuola Edile ha come propria missione la fornitura di supporto ai processi di crescita e di evoluzione delle aziende del settore edile ed affine (anche attraverso il miglioramento della produttività delle persone), ed attività di formazione professionale gestite con finanziamento pubblico e/o con risorse interne e si impegna a rifarsi strategicamente a modelli di riferimento quali:
- ottenimento del risultato di Qualità attraverso il coinvolgimento delle risorse umane, interne ed esterne, ognuno secondo il proprio ruolo ma tutti con la precisa volontà che si agisca nell’ottica del miglioramento continuo;
- prevenire i problemi piuttosto che gestirli quando si sono verificati;
- porre la massima attenzione nello sviluppo dei processi;
- valutare i risultati e gestirli in relazione ad azioni correttive volte al miglioramento.

L’obiettivo principale è quello di sviluppare il settore della formazione professionale in generale attraverso: la formazione di figure professionali Qualificate/Specializzate da inserire o inserite nel processo produttivo, lo sviluppo della cultura e dell’innovazione di impresa.

Per realizzare questi obiettivi adotta intensi rapporti ed interscambi con istituzioni pubbliche e private, e imprese per poter erogare una formazione pratica e sempre aggiornata con il processo tecnologico, al servizio della comunità, degli Enti, delle imprese e dei partecipanti ai corsi; investe conseguentemente in tecnologie e metodi d’avanguardia, rispetto al settore operativo della formazione erogata; definisce e mantiene un Sistema Gestione Qualità coerente con il Dispositivo di Accreditamento delle Strutture Formative della Regione Marche (DAFORM), dove tutta la struttura - Consiglio di Amministrazione e la Direzione Generale - si impegna ad attribuire adeguate risorse e deleghe di responsabilità, sviluppa attività di prevenzione per la Qualità, misura il grado di soddisfazione del cliente attraverso opportune metodologie e strumenti, controlla costantemente la conformità delle proprie attività.

Articolo pubblicato il 09 novembre 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Ponte sullo Stretto, si inizia nel 2011. 40 mila posti e indotto da 6 miliardi -
    Rispettato il cronoprogramma, avviate le indagini geognostiche nelle località dove sogeranno le torri di sostegno. Messina aprirà le porte al colossale investimento, con notevoli ricadute economiche ed occupazionali
    (09 novembre 2010)
  • I mercati dei contadini per tagliare i km che separano produttori da consumatori -
    L’impegno di Coldiretti e Confagricoltura per accorciare la filiera: tanti i comuni del messinese che creano adeguati spazi. L’acquirente può conoscere le origini del prodotto e pagarlo ad un prezzo più basso
    (09 novembre 2010)
  • Una vetrina internazionale per i piccoli borghi del messinese -
    Riscontri positivi per la prima Borsa Internazionale del turismo dedicata ai  borghi più belli della provincia di Messina. Tour operator esteri hanno visitato i luoghi e le bellezze dei paesaggi e degustato la gastronomia
    (09 novembre 2010)
  • Nuovo volto della formazione professionale che si articola tra tradizione ed innovazione -
    Il convegno è organizzato dall’Ente scuola edile di Messina e si svolgerà presso la Camera di commercio. La missione: la fornitura di supporto ai processi di crescita e di evoluzione nelle aziende edili
    (09 novembre 2010)


comments powered by Disqus