Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Catania - Un bilancio sui risultati del 2010 e qualche stoccata a Lombardo
di Desirée Miranda

“Se tutti lavorassero con il nostro entusiasmo si potrebbe fare molto di più per il territorio”. Castiglione ha accolto i giornalisti alla Provincia per gli auguri di fine anno

Tags: Catania, Provincia Regionale Di Catania, Giuseppe Castiglione



CATANIA - Natale è vicino e come ogni anno la Provincia regionale catanese ha colto l’occasione per porgere gli auguri ai giornalisti e fare una sorta di bilancio delle attività svolte durante l’anno che si sta per concludere, il 2010. Senza omettere previsioni di progetti da attuare nel prossimo futuro o in corso di realizzazione.

Comunicazione, viabilità, sicurezza, attività produttive e bilancio sono le parole chiave del mandato del presidente Giuseppe Castiglione: “Sono tutti settori – ha detto - per cui abbiamo molto investito perché vogliamo essere quanto più possibile vicini ai cittadini, sia per la realizzazione dei progetti che per la comunicazione al pubblico di ciò che facciamo. Crediamo fortemente, infatti, nella programmazione e nella trasparenza della stessa per lo sviluppo del territorio etneo”.
“In generale – ha aggiunto – posso dire di essere molto soddisfatto dell’attività che io e i miei collaboratori abbiamo portato avanti  nell’arco dell’anno ”.

Tra gli obiettivi raggiunti la recente fiducia da parte della Bei, la Banca europea per gli investimenti, che ha concesso un prestito di circa 90 milioni di euro per concorrere allo sviluppo del piano di investimenti elaborato dall’ente etneo, unico del Sud ad averne usufruito data la complessa procedura.  Questa cifra, insieme con altri soldi stanziati dalla Provincia stessa, per un totale di 220 milioni di euro in tre anni, tra le altre cose, permetteranno la messa in sicurezza delle strade e delle scuole, interventi per eliminare i fitti passivi, il collegamento in rete dei Comuni della provincia e, con quest’ultimo passaggio, la copertura a banda larga in tutto il territorio provinciale e la riformulazione del sistema dei rifiuti, che tanto attanaglia la provincia di Catania. 

Altro punto fondamentale per il presidente Castiglione è il bilancio, “esitato nei tempi previsti dalla legge nonostante tutte le difficoltà, come ad esempio il taglio nei trasferimenti di circa 10 milioni di euro”.
Un momento per parlare dei propri successi, dunque, ma anche per confermare la propria fiducia al Governo Berlusconi e lanciare una frecciatina al vetriolo al Governo regionale siciliano di Raffaele Lombardo.

“Io e la  mia amministrazione – ha sottolineato Castiglione - puntiamo molto sulla correttezza e sugli investimenti migliorativi per il territorio e le sue attività produttive. Nonostante le poche risorse a disposizione, ci poniamo decisamente in controtendenza rispetto alla Regione siciliana, che non utilizza nemmeno i fondi comunitari e di cui ancora non si è approvato il bilancio”.
“Se tutti gli Enti – ha concluso il presidente della Provincia di Catania - lavorassero con il nostro stesso entusiasmo si potrebbero fare moltissime attività in più per cercare di porre rimedio all’alto grado di disagio che il nostro territorio deve affrontare”.

Articolo pubblicato il 22 dicembre 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus