Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Accertato riciclaggio per 22 milioni di euro e sequestrati 4,3 milioni di euro da usura
di Liliana Rosano

L’operazione 2010 della GdF di contrasto ai fenomeni che mettono in ginocchio l’economia. Titoli, depositi bancari e denaro contante sottratti grazie ad attività di “intelligence”

Tags: Guardia Di Finanza, Riciclaggio



PALERMO – È una lotta continua e incessante, quella che impegna le forze della Guardia di Finanza in Sicilia a contrastare due dei fenomeni che mettono in ginocchio l’economia dell’Isola: la lotta al riciclaggio dei capitali illeciti (oltre che nei confronti delle organizzazioni mafiose), e la lotta all’usura. I dati, presentati a Palermo nei giorni scorsi, sono contenuti nell’ultimo Rapporto 2010. Una sorta di resoconto, di bilancio annuale, di quanto messo in atto dalle Fiamme gialle.

Il Corpo è sempre impegnato nella ricerca e nel contrasto degli intermediari finanziari non abilitati e nell’approfondimento delle cosiddette “segnalazioni di operazioni sospette”, per tutelare il mercato dell’economia legale da possibili rischi di inquinamento dei flussi finanziari illecitamente acquisiti.

In materia di riciclaggio, di reimpiego di denaro di provenienza illecita e di trasferimento fraudolento di valori, sono state approfondite 353 segnalazioni di operazioni sospette provenienti dai vari intermediari finanziari. I casi di riciclaggio accertati sono stati 127, per un valore di 22 milioni di €. Nel settore del mercato dei capitali, sono stati eseguiti complessivamente 749  interventi che hanno portato all’individuazione di 784 violazioni ed alla verbalizzazione di 1.009 soggetti di cui 39 in stato d’arresto.

Alto il livello di guardia anche nei confronti di uno dei reati che non solo colpisce il cuore dell’economia ma anche quello della societa’. Stiamo parlando del reato dell’usura, per cui, sono stati  eseguiti  26 interventi che hanno permesso di denunciare 75 soggetti, di cui ben 27 in stato di arresto, oltre al sequestro di titoli, depositi bancari e denaro contante per circa 4,3 milioni di €. Per contrastare ancora più efficacemente il fenomeno sono state intensificate le attività di “intelligence” ed i flussi di interscambio con le Associazioni Antiusura presenti sul territorio.

Anche nel corso del 2010, sono pervenute numerose denunce da parte delle vittime di usura, che con frequenza sempre maggiore, sintomatica di una accresciuta fiducia presso l’Istituzione, si affidano alle autorita’ competenti per cercare di fare fronte ad un fenomeno di non sempre facile soluzione.

Infine, non minore risulta il risultato portato avanti nel campo della lotta al traffico delle sostanze stupefacenti. L’impiego delle unità cinofile presso i centri di aggregazione giovanile, oltre che nei porti e negli aeroporti della Regione, finalizzato a sviluppare una capillare repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, nonché a costituire strumento di prevenzione, ha permesso di sequestrare 23 automezzi nonché 148 chilogrammi circa di sostanze stupefacenti, di cui Kg. 141,5 tra hashish e marijuana,  Kg. 6 di cocaina, Kg. 0,5 di eroina e n. 7.618 semi di canapa indiana. Sono stati arrestati 210 soggetti ed altri 436 sono stati denunziati a piede libero; 1.447 sono stati complessivamente i soggetti segnalati alla competente Autorità prefettizia quali “assuntori”.

Articolo pubblicato il 16 febbraio 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐