Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Per “uscire” dal caro petrolio si spera nell’intervento dell’Opec
di Giuseppe Bellia

Primo appuntamenti di marzo con il monitoraggio dei prezzi alla pompa su Prezzibenzina.it. In Sicilia e Puglia i listini più cari tanto per il diesel quanto per il metano

Tags: Carburante, Prezzi



PALERMO - Misure internazionali contro il caro petrolio di matrice libica?
In questi giorni si sono diffuse notizie secondo cui l’Opec sarebbe stata in procinto nell’aumentare la produzione di greggio internazionale per far fronte al caro petrolio, dopo che questi, ha superato gli oltre 120 dollari al barile (ieri 104,25). Ma dall’organizzazione internazionale è giunta secca la smentita.

Dalla crisi petrolifera internazionale, al mercato italiano e isolano dei prezzi del carburante.
I prezziari pugliesi si sono allineati a quelli siciliani, e in diversi casi, hanno anche superato i listini rilevati nell’Isola; inoltre, la nostra fonte (Prezzibenzina.it), pubblicando anche i dati relativi ad alcuni listini isolani riguardanti il metano, ci ha consentito un confronto interregionale più ampio sui prezziari dei carburanti in Italia. E anche in questo comparto, l’Isola ha mantenuto alta la fama di “terra dei salassi”.

Benzina
Prezzo medio nazionale rilevato per la benzina lunedì scorso da Prezzibenzina.it 1,516 €/L.
Per una volta (nel senso negativo del termine), la Sicilia non è stata la prima.
Infatti, fra i prezziari dei carburanti delle regioni messe a confronto, è stata la Puglia a sbancare per salassi: nella terra dei trulli, Esso, Ip, Q8, ed Erg (ad eccezione di Agip) hanno presentato listini superiori a quelli siciliani, prezziari isolani che comunque hanno superato di quasi 30 millesimi il Pmn.

Diesel
Pmn monitorato dalla stessa fonte e lo stesso giorno 1,403 €/L.
Nel comparto, si è registrato proprio nell’Isola il picco di prezzo (Ip 1,457 €). Listino superiore di sei millesimi a quello Erg (1,451 €) e di otto a quello Q8 (1,449 €). Seguono nella graduatoria dei prezzi rilevati nell’Isola, Agip (1,445 €) ed Esso (1,430 €), prezziari comunque ben al di sopra del Prezzo medio nazionale.

Gpl
Prezzo medio nazionale del gpl rilevato il 7 marzo scorso dalla nostra fonte 0,777 €/L.
Sebbene ancora molto alti, listini del gas propano più contenuti di qualche millesimo a confronto con i rilevamenti precedenti. Nessun prezziario ha superato gli otto centesimi e mezzo, ma nell’Isola, non solo tutti i listini hanno superato il Pmn, ma si è registrato il picco di prezzo fra i listini monitorati (Q8 0,823 €).

Metano
Per questa settimana disponibili i dati isolani riguardanti il metano, comparto insieme al gpl, in espansione, quale carburante per autovetture.
I prezzi nell’Isola, sono anch’essi cari, ma almeno in questo comparto non mancano le buone notizie: la compagnia Metano (0,881 €) ha fatto rilevare un prezzo inferiore al Pmn (0,885 €), inoltre il picco di prezzo non è stato rilevato nell’Isola, ma dal listino Agip rilevato in Puglia (0,905 €).

Articolo pubblicato il 10 marzo 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Prezzi a confronto benzina, per regioni e compagnie petrolifere
Prezzi a confronto benzina, per regioni e compagnie petrolifere
Prezzi a confronto diesel, per regioni e compagnie petrolifere
Prezzi a confronto diesel, per regioni e compagnie petrolifere
Prezzi a confronto gpl, per regioni e compagnie petrolifere
Prezzi a confronto gpl, per regioni e compagnie petrolifere