Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Domande e fondi comunitari, bando sul servizio di gestione
Il dipartimento regionale dell’Energia ha pubblicato il disciplinare sulla Gurs. Impegno finanziario di 13 mln, il concessionario sarà pagato a risultato

Tags: Giosuè Marino, Energia, Unione Europea, Fesr 2007/2013



PALERMO - Il dipartimento regionale all’Energia ha messo a bando l’affidamento del servizio di “Gestore concessionario”, con funzioni di “Organismo intermedio”, per istruire le domande e l’erogazione dei contributi comunitari.
Al Gestore sarà affidato anche il compito di seguire le procedure che riguardano la stipula di eventuali contratti di programma regionali previsti dal Fesr 2007/2013 (Asse II, Obiettivo specifico 2.1, Obiettivi operativi 2.1.1 e 2.1.2).
L’impegno finanziario della Regione ammonta complessivamente a 13 milioni di euro, di cui 8 milioni a base di gara e 5 per l’eventuale ripetizione di servizi analoghi.

Il Gestore concessionario dovrà avere particolarissime competenze e capacità, in termini di livelli di fatturato e di servizi offerti, e possedere un modello organizzativo tale da potere operare come Organismo intermedio. Sarà remunerato sulla base dei servizi erogati per ogni singola operazione ammessa a finanziamento: maggiori saranno le operazioni finanziabili, quindi più efficace la spesa, tanto più il gestore sarà retribuito.

“La figura del Gestore - spiega l’assessore all’Energia, Giosuè Marino - è un passaggio fondamentale e indispensabile per utilizzare concretamente, mettendole al bando, le ingenti risorse messe a disposizione dal Fesr 2007-2013, destinate a favorire la produzione di energia da fonti rinnovabili, sostenere l’incremento dell’efficienza energetica e ridurre le emissioni che alterano il clima. Non appena il Gestore sarà individuato, l’amministrazione procederà speditamente a istruire le 258 richieste di contributi (sulle linee d’intervento 2.1.1 e 2.1.2 indirizzate agli enti locali), che produrranno circa 100 milioni di investimenti”.

“Nel suo ruolo di Organismo intermedio, il Gestore - assicura il dirigente generale del dipartimento all’Energia, Gianluca Galati - sarà un grande alleato dell’amministrazione per arrivare in tempi rapidi agli obiettivi di spesa che il Programma operativo comunitario ha destinato a questo dipartimento”.

Le domande di partecipazione al bando, pubblicato venerdì insieme all’estratto nella Gazzetta ufficiale della Regione siciliana, potranno essere presentate fino alle ore 13 del 23 maggio 2011. Bando, disciplinare, capitolato d’oneri e allegati si potranno consultare e scaricare anche dal sito del dipartimento all’Energia dell’assessorato e dal sito www.euroinfosicilia.it.

Articolo pubblicato il 29 marzo 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus