Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Dopo la “tregua” di marzo, nuovi e ingiustificati aumenti alla pompa
di Giuseppe Bellia

Primi rilevamenti d’aprile effettuati da Prezzibenzina.it presso i distributori di carburante siciliani. Cara la Q8 per la benzina (1,576 €/L), economico Tamoil per il diesel (1,418 €/L)

Tags: Carburante, Prezzi



PALERMO – Mese d’aprile all’insegna degli aumenti presso i distributori dell’Isola, questo è quanto emerso dai rilevamenti effettuati da Prezzibenzina.it il 4 aprile scorso.
Dopo un periodo di relativa stabilità dei prezzi (seconda metà di marzo), sono ripresi a “galoppare” i listini in Sicilia, anche se gli aumenti di questa settimana, sono stati decisamente ingiustificati.
Infatti, a confronto con i rilevamenti del 28 marzo, i rispettivi Prezzi medi nazionali (Pmn) di benzina e diesel sono aumentati di pochissimi millesimi (uno per la benzina, quattro per il diesel), per contro, nello stesso periodo, i listini (nell’Isola) sono “lievitati”sino a 30 millesimi in più.
La quotazione del petrolio è sui 100 dollari al barile (108,18), nell’ultima contrattazione di ieri, greggio in leggerissima diminuzione (-0,7%).

Benzina
Prezzo medio nazionale rilevato lo scorso lunedì da Prezzibenzina.it 1,523 €/L.
Dei sei listini monitorati, cinque hanno subito aumenti sostanziali a confronto con i rilevamenti del 28 marzo scorso. “Salasso settimanale” per Q8 (1,576 €), listino che supera di 18 millesimi quello Ip (1,558 €), seguono in graduatoria TotalErg (1,551 €), Eni (1,542 €). Miglior prezzo nell’Isola per Esso (1,528 €), listino che ha superato di soli cinque millesimi il Pmn.
In un confronto interregionale per quanto concerne il comparto benzina, la Sicilia, si è classificata “soltanto” seconda nella graduatoria dei prezziari più onerosi, superata di gran lunga dai listini rilevati in Campania, regione, in cui si è registrato anche il “picco di prezzo” (Tamoil 1,628 €).
Da rilevare anche l’economicità del listino Tamoil nel Lazio (1,473 €), fra le regioni e le compagnie petrolifere prese in esame, il più basso.

Diesel
Pmn rilevato nel comparto dalla nostra fonte lo stesso giorno 1,426 €/L.
Cinque listini monitorati (su sei), hanno superato il Prezzo medio nazionale, e sebbene anche in questo comparto il “picco di prezzo” sia stato rilevato in Campania (Eni 1,515 €), i listini isolani in media, sono stati i più cari fra quelli censiti.
La Q8 ha “sbancato” anche nel comparto diesel, facendo registrare nell’Isola il prezziario più alto (1,479 €). Seguono in graduatoria Ip (1,459 €), TotalErg (1,453 €) ed Esso (1,442 €).
La buona notizia giunge da Tamoil (1,418 €), compagnia petrolifera che nell’Isola ha fatto registrare il prezziario più basso, e molto più, ha esposto un listino inferiore di otto millesimi al Pmn. Prezzo in assoluto il più economico fra quelli monitorati in Piemonte per Esso (1,390 €), listino di 36 millesimi inferiore al Pmn.

Articolo pubblicato il 07 aprile 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Prezzi benzina, per regioni e compagnie petrolifere
Prezzi benzina, per regioni e compagnie petrolifere
Prezzi diesel, per regioni e compagnie petrolifere
Prezzi diesel, per regioni e compagnie petrolifere