Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twittergoogle qds rss qds

Quotidiano di Sicilia

Direttore Carlo Alberto Tregua



Centro unificato di prenotazione esteso in tutto il palermitano
di Patrizia Penna

Il sistema a regime con l’apertura degli sportelli a Termini Imerese, Corleone, Lercara Friddi, Carini e Partinico. Potenziamento e cambio dell’organizzazione per il Cup dell’ospedale dei Bambini

Tags: Salvatore Cirignotta, Sanità, Asp Palermo



PALERMO - Si è estesa in tutta la provincia la rete dei Cup (Centro Unificato di Prenotazione) dell’Asp di Palermo.
Dal 28 marzo sono attivi gli “sportelli” di Corleone e Lercara Friddi, mentre dal 4 aprile sono in funzione quelli di Carini e Partinico. Tutte le “postazioni” sono in rete tra loro e con le 9 della città di Palermo.

“Il sistema è ormai entrato a pieno regime - ha spiegato il direttore generale dell’Asp, Salvatore Cirignotta - gli utenti della provincia hanno la possibilità di prenotare le visite specialistiche, sia per lo stesso presidio dove effettuano la richiesta, sia per le altre strutture dell’Azienda. L’assistito ha, inoltre la possibilità di pagare il ticket all’atto della scelta di sede e data della visita”.
Da lunedì scorso, alla rete già esistente (di 15 Cup), si sono aggiunti anche i due “sportelli” di Termini Imerese: uno presso il Poliambulatorio ed uno all’Ospedale “Cimino”.

“Gli utenti stanno mostrando di apprezzare il nuovo sistema di prenotazioni - ha sottolineato Cirignotta - nella settimana dal 4 all’8 aprile sono state 9.096 le prestazione prenotate negli sportelli dell’Asp di Palermo e provincia. Il Cup privilegiato dagli utenti è quello del Poliambulatorio ‘Centro’ di via Turrisi Colonna con ben 1.696 visite prenotate in cinque giorni, ma anche in provincia gli assistiti affluiscono in massa come a Petralia Sottana (788 visite complessive prenotate, ndr), Cefalù (539), Corleone (441) e Lercara Friddi (417).

I primi dati ci confermano che anche a Carini (393) e Partinico (290) il sistema è partito nel migliore dei modi. Non appena sarà perfezionato l’accordo con ditte specializzate, sarà possibile pagare il ticket anche nelle tabaccherie”.
Potenziamento e cambio dell’organizzazione anche per il Cup dell’ospedale dei Bambini di Palermo. Come è già avvenuto al Civico, sono diventati quattro e sono stati unificati gli sportelli per il pagamento del ticket e per le prenotazioni delle visite ambulatoriali nelle unità operative dell’ospedale pediatrico “Di Cristina”. L’apertura delle cartelle di ricovero, invece, continuerà a essere eseguita, come sempre, accanto all’ambulatorio di cardiologia.

Gli sportelli del Cup, al pian terreno, saranno aperti dalle 8 alle 13, dal lunedì al venerdì. Sarà possibile, invece, pagare il ticket e prenotare le visite anche nel pomeriggio del mercoledì, dalle 15 alle 17.
Il Cup, come si legge in una nota, viene potenziato grazie all’unificazione delle postazioni telematiche per le prenotazioni delle visite e per il pagamento del ticket; gli sportelli unici al pian terreno, ingresso laterale dell’ospedale, diventano 4; prima erano 3 ma funzionavano solo come casse per il pagamento del ticket. Non era possibile prenotare le visite. Con il nuovo sistema, l’informatizzazione è gestita dalla società Sicilia Servizi, così come al Civico.

Articolo pubblicato il 14 aprile 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Salvatore Cirignotta, il direttore generale dell’Asp
Salvatore Cirignotta, il direttore generale dell’Asp

RSS© 2001 Ediservice S.r.l. - P.I. 01153210875 - Tutti i diritti riservati / Coordinamento e aggiornamento Blu Media / Realizzazione Francesco Grasso / Grafica Neri & Dodè / Hosting Impronte digitali