Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Programma Imprese: Ue agevola governance ambientale e sociale
di Antonio La Ferrara

Facilitare il passaggio ad un’economia sostenibile è tra gli obiettivi principali dell’Unione europea. 250 mila euro per ogni progetto, da presentare entro il 3 giugno 2011



PALERMO - Rafforzare il mercato di quelle imprese socialmente responsabili, in modo da facilitare il passaggio a un’economia sostenibile: è questo l’obiettivo del bando concernente il programma Imprese; l’obiettivo specifico è quello di sostenere le capacità dei principali attori che operano negli investimenti ad inserire le informazioni di governance ambientale e sociale nelle valutazioni delle imprese.

L’Unione europea ha un forte interesse nel sostenere l’integrazione tra sostenibilità e responsabilità sociale delle imprese nelle strategie e operazioni aziendali. Questo sarà importante per il raggiungimento di obiettivi economici, sociali e ambientali dell’Unione europea; infatti la possibilità di creare un valore sociale e ambientale avrà un’influenza crescente nel successo finanziario delle imprese.

Nella strategia "Europa 2020" adottata nel 2010, la Commissione europea si è impegnata a rinnovare "la Strategia dell’Unione europea per promuovere la responsabilità sociale” come un elemento chiave per garantire a lungo termine la fiducia dei consumatori; in linea con questo impegno, la Commissione presenterà entro la fine dell’anno una nuova politica per un’iniziativa sulla responsabilità sociale delle imprese.

Le possibili attività possono comprendere lo sviluppo di moduli formativi sulla valutazione delle prestazioni di governance sociale e ambientale (Esg) e la loro integrazione nei curricula degli operatori come qualifiche professionali e la creazione di una rete (reale o telematica) a sostegno di una migliore integrazione delle informazioni Esg nel mercato delle valutazioni delle imprese.

La descrizione delle attività possibili è puramente indicativa; le proposte non sono tenute a coprire una o entrambe le attività di cui sopra, e i candidati sono invitati a proporre altre attività coerenti con gli obiettivi dell’invito.
La durata massima di un’azione è di 24 mesi.

Per quanto riguarda i soggetti beneficiari al presente invito potranno partecipare soggetti giuridici con sede negli Stati membri dell’Ue, nei Paesi (Efta) e (See), nei Paesi candidati (Croazia, ex Repubblica iugoslava di Macedonia, Turchia) e nei Paesi dei Balcani occidentali, conformemente alle disposizioni da definire con detti paesi a seguito della conclusione di accordi quadro relativi alla loro partecipazione e infine anche in paesi terzi (Israele) quando gli accordi e le procedure lo consentano.

La partecipazione di partner di altri paesi è consentita, ma non saranno considerati come concorrenti ai costi ammissibili.
L’importo complessivo disponibile ammonta a € 250.000,00. Il cofinanziamento dei costi ammissibili previsto è del  50%.
Solo una parte limitata del progetto può essere subappaltata fino al 75% dei costi ammissibili; il subappalto non limita le responsabilità dei beneficiari.

I beneficiari devono altresì avere la capacità necessaria per eseguire il progetto; solo i compiti che non sono core business possono essere subappaltati a consulenti.
 

 
Le proposte vanno spedite per raccomandata o via corriere
 
Per quanto concerne le modalità di partecipazione le proposte possono essere spedite:
a) per raccomandata, al seguente indirizzo: European Commission, Enterprise and Industry Directorate-General, Call for proposals No: 5/G/ENT/CIP/11/E/N02S003, Directorate F: Tourism, CSR, Consumer Goods and International Regulatory Agreements, Unit F2 : Small businesses, Cooperatives, Mutuals, Corporate Social Responsibility, B 100 4/28, B-1049 Brussels, Belgium
b) o per servizi di corriere o consegnate a mano al seguente indirizzo: European Commission Enterprise and Industry Directorate-General, Call for proposals No: 5/G/ENT/CIP/11/E/N02S003, Directorate F: Tourism, CSR, Consumer Goods and International Regulatory Agreements, Unit F2 : Small businesses, Cooperatives, Mutuals, Corporate Social Responsibility, B 100 4/28, Service central de réception du courier, Avenue du Bourget, 1-3, B-1140 Bruxelles, Belgique.
Per ulteriori contatti l’indirizzo e-mail a cui poter formulare domande è il seguente: entr-cfp-1105-esg-invest@ec.europa.eu;
Per scaricare la Guida per la presentazione delle domande è possibile consultare il seguente sito internet: http://ec.europa.eu/enterprise/contracts-grants/calls-for-proposals/
Infine è molto importante ricordare che il termine ultimo per presentare le domande scade il 3 giugno 2011.

Articolo pubblicato il 26 maggio 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐