Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Stipendificio al lavoro per 6.000 Lsu
di Chiara Giarrusso

Regione. Ingolfati dal personale, investimenti bloccati.
Nuova infornata. Dopo la stabilizzazione di quasi 5.000 precari delle categorie A e B e la recente circolare per salvare 22.500 precari degli EE.LL., si pensa a dare certezze al personale di cooperative e Asp.
Soluzioni. L’assessore Piraino ha assegnato a Lavoro Sicilia spa l’incarico di avviare una ricerca di mercato per individuare le collocazioni di questi lavoratori ed entro un mese sarà presentato un piano.

Tags: Regione Siciliana, Dipendenti, Andrea Piraino, Letizia Di Liberti, Marianna Caronia, Michele Pagliaro



C’è chi parla dell’ennesima trovata mediatica, chi di escamotage per “rivitalizzare sonnolenti società partecipate”, intanto per circa 6 mila lavoratori impegnati in attività socialmente utili presso associazioni, cooperative, parrocchie, enti religiosi ed enti locali siciliani si profila il miraggio del posto fisso. A fine giugno l’assessore regionale al lavoro Andrea Piraino ha riunito intorno a un tavolo il dirigente generale dell’Agenzia per l’impiego, Letizia Di Liberti, il responsabile task force per l’occupazione della regione siciliana Totò Cianciolo, il responsabile regionale di Lavoro Sicilia s.p.a., Anna Maria Di Vanni, e i rappresentanti sindacali per discutere e “individuare le criticità relative al bacino dei lavoratori socialmente utili insieme a percorsi per la fuoriuscita dal precariato” di questo personale. (continua)

Articolo pubblicato il 06 luglio 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus


´╗┐