Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Governo: su 40 leggi tre riforme
di Raffaella Pessina e Lucia Russo

Attività legislativa 2008-2011. Solo tre grandi riforme: riorganizzazione dipartimenti regionali, riforma Sanità e norme trasparenza e anticorruzione.
Fino ad oggi. Del tutto trascurato il punto 5 del programma del Governo Lombardo, quello mirato all’attuazione della l.r. 10/2000 rispetto al decentramento strutturale di poteri e risorse dalla Regione alle Autonomie locali.
Province consortili. Tanti annunci e nessun Ddl deliberato dalla Giunta.

Tags: Raffaele Lombardo, Riforme



Iniziamo oggi la pubblicazione della prima di tre uscite, dedicate all’attività legislativa della XV legislatura dal 2008 ai giorni nostri, con l’esame dell’iniziativa legislativa del Governo e di quanto è stata produttiva soprattutto rispetto al programma presentato da Lombardo a febbraio 2008 per le elezioni che lo hanno portato al Governo.
Tre le grandi riforme che hanno dato attuazione soprattutto al quarto punto del programma (la Sicilia amica delle imprese e dello sviluppo) con la riorganizzazione dei dipartimenti regionali e le norme sulla trasparenza e anticorruzione nella Pubblica amministrazione regionale. Altro punto attenzionato il settimo, quello della coesione sociale, con la riforma della Sanità rivolta soprattutto a ridurre i costi. Ma delle Province consortili e di altre riforme, tanti annunci e nessun Ddl deliberato dalla Giunta. (continua)

Articolo pubblicato il 07 settembre 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus