Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia č su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Catania - Ponte del Tondo Gioeni a rischio ma i lavori si allontanano ancora
di Melania Tanteri

L’amministrazione spiega di attendere ancora alcuni passaggi burocratici: il via in autunno. Sarebbero dovuti partire ad agosto. Ora si tamponerà con una rete di protezione

Tags: Catania, Tondo Gioeni, Francesco Navarria, Sebastiano Arcidiacono



CATANIA - Il mese di agosto è passato, ma i lavori di messa in sicurezza del ponte del Tondo Gioeni non sono ancora iniziati. E questo nonostante l’Università di Catania abbia consegnato il progetto degli interventi necessari per la messa in sicurezza del cavalcavia già nel mese di febbraio 2011 e nonostante, nella delibera di Giunta del 10 agosto 2011 con la quale è stata approvata la 2° variante per i lavori di adeguamento, si legga che “non è possibile remorare ulteriormente l’approvazione della variante stante le condizioni di degrado delle opere dell’impalcato del cavalcavia, le quali di recente sono state ripetutamente oggetto di fenomeni di distacco del copriferro e che nell’immediato ulteriori parti, in fase latente di distacco, potranno produrre pregiudizio alla pubblica incolumità”.

La questione è stata sollevata dal consigliere comunale Francesco Navarria, che sull’argomento è tornato più volte ma che, a oggi, non ha avuto riscontro alle richieste avanzate all’amministrazione e all’assessore ai Lavori pubblici, Sebastiano Arcidiacono.

“Secondo quanto annunciato – ha spiegato Navarria - i lavori sarebbero dovuti iniziare nel mese di agosto per ridurre al minimo i disagi dei cittadini catanesi in quel periodo ancora in ferie. Ora il mese di agosto è finito e con esso anche le speranze nella politica che amministra questa città: a breve apriranno le scuole, si tornerà a lavoro e purtroppo i catanesi dovranno fare i conti ancora una volta con l’inefficienza di questa amministrazione”.

Da una parte la salvaguardia dell’incolumità dei cittadini e, dall’altra, il finanziamento di 24 milioni di euro, dovrebbero spingere, infatti, verso una celere soluzione dell’annoso problema, riconosciuto da tempo.
“Sul ponte si interverrà entro questo mese – assicura l’assessore Arcidiacono – con il posizionamento di una rete di protezione, ma non è possibile dare tempi certi per l’apertura del cantiere”.

Secondo quanto affermato da Arcidiacono, dunque, la struttura verrà imbrigliata, per evitare la caduta di calcinacci, ma per il cantiere vero e proprio bisognerà attendere ancora qualche passaggio in cui sono coinvolti altri Enti,  il che porterà all’avvio dei lavori nel periodo autunnale.

“Riconosco che ci saranno problemi di circolazione – ha aggiunto l’esponente della giunta Stancanelli – ma si sta procedendo nel modo più celere possibile e faremo in modo di limitare al massimo i disagi”.
Arcidiacono assicura anche che, dopo l’invio di alcuni atti al Genio civile, si avvierà l’ultimo iter che porterà alla trasmissione della delibera al dipartimento di Protezione civile per la richiesta dei fondi che serviranno per le opere viarie.

Articolo pubblicato il 08 settembre 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Il ponte del Tondo Gioeni
Il ponte del Tondo Gioeni
UnÂ’altra veduta del ponte
UnÂ’altra veduta del ponte