Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Gestione del traffico ferroviario arrivano le risorse Ue
di Antonio La Ferrara

Pubblicato sulla Guce del 28 giugno 2011 il bando del programma Energia e Trasporti - Ten - T. Per migliorare le attrezzature e l’aggiornamento delle linee e dei treni

Tags: Unione Europea, Trasporti, Ferrovia, Treni



PALERMO - Raggiungere un maggiore consolidamento della realizzazione del sistema Ertms in tutto il mercato ferroviario: è questo l’obiettivo del bando pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea C187/13 del 28 giugno 2011, nell’ambito del programma Energia e Trasporti - Ten-T.

Il presente invito a presentare proposte per azioni nel campo dei sistemi europei di gestione del traffico ferroviario (‘Ertms’), è stato pubblicato ai sensi dell’articolo 10 degli orientamenti Ten. In questo senso, qualsiasi fondo Ten-T concesso a dotazioni di bordo nell’ambito del presente invito comporterà l’obbligo per i treni di rimanere ed operare nel territorio dell’Unione europea per almeno 5 anni dopo il completamento dell’azione. Il transito attraverso paesi terzi non comprometterà tale obbligo.
Le azioni finanziate sono incentrate sulla necessità di agevolare e accelerare l’attuazione del Piano europeo di distribuzione; a questo proposito, le attrezzature e l’aggiornamento delle linee e dei treni saranno ulteriormente sviluppate , così come le azioni che  rafforzeranno l’interoperabilità tra le linee e le apparecchiature di bordo di diversi fornitori.

In questa call (invito a presentare proposte), se non diversamente specificato, per “strutture”, si intendono laboratori, centri di test o linee in cui possono essere testati dotazioni di bordo o locomotive; “laboratori indipendenti” dovrebbero essere intesi come laboratori in grado di giustificare l’accreditamento secondo le norme Iso: 17025 per effettuare test di apparecchiature di bordo.
Gli obiettivi specifici del presente invito, nonché i settori prioritari, sono definiti nella sezione 3.2.1 dell’allegato bis del programma pluriennale di lavoro 2011 e successive modifiche.
L’invito a presentare proposte  ha cinque aree prioritarie.

I progetti possono riguardare settori prioritari, ma, per motivi di chiarezza, l’area di priorità deve essere chiaramente indicata nella proposta.
• Priorità 1: campagna di prove ETCS per dimostrare l’interoperabilità tra le linee 2.3.0d e 2.3.0d apparati di bordo di diversi fornitori
• Priorità 2: aggiornamento delle linee esistenti e treni per 2.3.0d
• Priorità 3: Attrezzature di linee
• Priorità 4: attrezzature dei treni
• Priorità 5: I problemi tecnici che contribuiscono alla realizzazione del progetto Ertms.

I soggetti che potranno beneficiare dei contributi della Commissione europea sono persone giuridiche pubbliche e private.
L’importo complessivo disponibile ammonta a €.100.000.000.
Per quanto riguarda le modalità di partecipazione, i tassi massimi possibili di cofinanziamento dell’Unione per le azioni ERTMS sono specificate nella sezione 9 dell’allegato bis del programma pluriennale di lavoro 2011 e successive modifiche.
La Commissione si riserva il diritto di concedere una sovvenzione inferiore all’importo richiesto dal candidato.
Le sovvenzioni non verranno assegnate per oltre l’importo richiesto.
Le proposte devono essere presentate utilizzando i moduli di domanda disponibili sul sito web TEN-TEA

Il termine ultimo per la presentazione dei progetti è il giorno 23 settembre 2011.
Ulteriori chiarimenti relativi al presente invito possono essere indirizzati all’ Helpdesk TEN-Ttenea-helpdesk-call-map2011@ec.europa.eu.

Articolo pubblicato il 09 settembre 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus