Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Turisti fantasma, crolla il fatturato
di Michele Giuliano

Turismo. Settore in recupero tra realtà ed illusione.
Pernottamenti. I pernottamenti secondo l’Osservatorio turistico della Regione, sono arrivati a oltre 4,5 mln pari ad un incremento dell’8,6% ma le imprese del settore dei piccoli centri storcono il naso.
Abbandonati. Boom di pernottamenti a Caltagirone (+76%) e Gela (+29%). Bene anche Taormina, Cefalù, Isole Eolie, Agrigento. Ma molti degli 829 borghi restano fuori dai circuiti turistici.

Tags: Turismo, Benedetto Puglisi, Marco Salerno



In Sicilia si è chiusa la stagione turistica estiva del 2011, in maniera più che positiva, secondo l’assessorato regionale al Turismo, ma ci sono delle contraddizioni che possono celare delle gravi sofferenze del settore.
Prima tra tutte, non si spiega l’enorme flusso di presenze registrato negli aeroporti a cui fa da contraltare  un moderato aumento dei pernottamenti che si attesta sull’8,6 per cento da gennaio ad agosto di quest’anno. Nei principali aeroporti siciliani, quindi quelli di Catania e Palermo, i dati delle presenze sono in vertiginoso aumento oramai da anni. Nel capoluogo siciliano in 513 mila a settembre hanno utilizzato lo scalo con un +22 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, a Catania la società di gestione prevede di chiudere il 2011 con un +8 per cento. Trapani è cresciuta in maniera inarrestabile dal 2007 al 2010, arrivando da 500 mila a quasi 1,7 milioni di passeggeri in transito. (continua)

Articolo pubblicato il 29 ottobre 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus


´╗┐