Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

La carica dei dirigenti inutili al ‘lavoro’
di Michele Giuliano

Lavoro. La spesa “cattiva” nemica dello sviluppo.
Disoccupazione. Assessorato regionale al Lavoro: una struttura elefantiaca che non ha paragoni in tutta Italia ma non è riuscita a frenare il tasso di disoccupazione giovanile in Sicilia (oltre il 38%).
Superstipendi. Alessandra Russo è la dirigente più pagata dell’Assessorato (160 mila euro l’anno). I restanti 106 hanno uno stipendio che oscilla tra i 59 e i 90 mila euro annui.

Tags: Lavoro, Dirigenti, Andrea Piraino, Regione Siciliana



è uno dei punti nevralgici dell’intero assetto amministrativo della Regione. Da qui si controllano i Centri per l’impiego (l’ex collocamento) e gli ispettorati provinciali del Lavoro. Compito essenziale è la programmazione per fare i necessari investimenti e garantire un adeguato livello occupazionale. Stiamo parlando dell’assessorato regionale al Lavoro che però produce effetti inversi: il lavoro sembra riuscire a garantirlo solo al suo interno, tra una miriade di dipendenti e soprattutto una bolgia di dirigenti. Pagati tutti profumatamente. E mentre in tutta Italia si parla della casta della politica e delle istituzioni, dalle parti di via Imperatore Federico a Palermo sembra che la cosa neanche scalfisca il Palazzo. (continua)

Articolo pubblicato il 17 dicembre 2011 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus