Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Assemblea dei soci per il Cas
di Rosario Battiato

Il Commissario ha relazionato sugli interventi autostradali, ma servirebbe un'azione di sistema

Tags: Consorzio Per Le Autostrade Siciliane, Autostrade



MESSINA – Un'assemblea dei soci per dirimere almeno una parte delle questioni che gravano sul Consorzio Autostrade siciliane. In attesa del 12 gennaio, giorno in cui il Cas davanti al Cga di Palermo dovrà affrontare i ricorsi sulle decisione del Tar Sicilia di rimettere in sella l'ex presidente Patrizia Valenti e gli ex consiglieri Cammisuli e Gugliotta e sulla nullità del provvedimento di decadenza della concessione autostradale al Cas, il commissario straordinario Anna Rosa Corsello ha presieduto l’assemblea del Consorzio alla presenza, tra gli altri, del Presidente della Provincia di Messina, Giovanni Ricevuto, dei delegati dei Presidenti della Provincia di Catania e Siracusa, e dei Revisori dei Conti dell’ente autostradale.
 
Il Commissario ha innanzitutto ribadito l'infondatezza delle notizie di stampa inerenti lo spostamento a Palermo della sede legale, un argomento, ha spiegato Corsello, che non era neanche all’odg. Si è inoltre precisato come le modifiche dello Statuto attengono alla obbligatoria applicazione di norme di legge nazionali e regionali “finalizzate – si legge in un comunicato dell'Ente - al contenimento della spesa pubblica”. Quindi agire in ritardo sulle modifiche dello statuto, in termini appunto di adeguamento, potrebbe determinare un danno erariale. Le modifiche in questione riguardano l'organizzazione amministrativa derivante dalla applicazione della L.R. 10/2000 in ottemperanza – peraltro - alle direttive impartite dall’assessore regionale alle Infrastrutture nel novembre 2010 ed al parere del CGA n. 841210 dell’1 settembre 2010. Rassicurazioni sugli eventuali aumenti di spesa sono state date dal commissario in sede di assemblea.
 
La riorganizzazione, infatti, non comporterà assunzioni e non inciderà sulla attuale dotazione organica in relazione alla quale non si prevede un ulteriore fabbisogno di risorse umane. Alla fine della seduta il commissario Corsello ha relazionato sui lavori in esecuzione nella rete autostradale. Proprio quest'ultima continua a restare una pecca insormontabile nel sistema infrastrutturale isolano. Al di là della famigerata A20, battezzata “autostrada della morte” per il numero di incidenti e morti che verificato sulle sue tratte, pare che proprio il sistema autostradale siciliano si contraddistingua per essere uno splendido esempio di come continuare a tappare buchi in una nave che sta affondando e avrebbe bisogno di interventi strutturali.

Articolo pubblicato il 06 gennaio 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐