Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Cassa integrazione record con quasi 100 milioni di ore
di Redazione

Prosegue la corsa al rialzo. Inps: aumento del 21,6% rispetto a febbraio

Tags: Cassa Integrazione, Lavoro, Disoccupazione



ROMA - Prosegue la corsa al rialzo della cassa integrazione: a marzo, secondo i dati diffusi dall’Inps - le aziende hanno chiesto all’istituto 99,7 milioni di ore di Cig con un aumento del 21,6% su febbraio. Rispetto a marzo 2011 si registra un calo dell’1,8%. Nei primi tre mesi dell’anno le ore di Cig sono state 236,6 milioni (+2,1% sui primi 3 mesi 2011).

Il dato congiunturale (+21,6% a marzo su febbraio - spiega l’Inps - rispetta l’andamento degli ultimi anni, che vede in marzo la cassa integrazione aumentare rispetto al mese precedente. Si conferma la crescita della cassa in deroga che anche a marzo (dopo aver sorpassato per la prima volta gli altri due strumenti a febbraio) rappresenta la tipologia più utilizzata con 37,6 milioni di ore (+20,9% sul mese.

La Cig ordinaria è aumentata del 12,8% rispetto a febbraio, (da 25,1 a 28,3 milioni di ore) e del 22,3% rispetto a marzo 2011. L’incremento tendenziale è attribuibile in larga misura alle autorizzazioni riguardanti il settore industria, aumentate del 27,2% rispetto ad un anno fa. La Cig in edilizia è aumentata rispetto a marzo 2011 del 10,4%. Gli interventi straordinari (Cigs) di marzo ammontano a 33,7 milioni di ore, con un aumento del 30,9% rispetto a febbraio (erano stati chiesti 25,7 milioni di ore). Rispetto al marzo 2011 (quando le ore autorizzate di cigs furono 42,1 milioni) si registra una forte diminuzione (-19,9%).

La variazione negativa è da attribuire anche in questo caso al settore industriale, che registra un calo del 25,9% rispetto alle ore autorizzate a marzo 2011. A marzo le ore autorizzate per la Cig in deroga sono state 37,6 milioni con un aumento del 20,9% su febbraio (allora erano stati autorizzati 31,1 milioni di ore di Cig) e del 3,8% rispetto a marzo 2011.

“Le ore di cassa integrazione autorizzate in marzo anche quest’anno, come negli anni scorsi, superano quelle di febbraio - commenta il presidente dell’Inps, Antonio Mastrapasqua - ma con un aumento più contenuto rispetto al 2011 (era stato del 44,7%, nda). Il 2012 si conferma in questi primi mesi ancora come un anno discontinuo: l’andamento congiunturale rispecchia quello dei recenti anni in cui si è manifestata la crisi. Le richieste di Cig di marzo sono in lieve diminuzione rispetto a quelle dello scorso anno, mentre nei primi tre mesi dell’anno, si registra un andamento di segno opposto”.

A marzo - si legge nelle tabelle Inps - le richieste di cassa integrazione sono aumentate soprattutto per le imprese del commercio con quasi 17,1 milioni di ore autorizzate (+38,4% su marzo 2011), al top da sempre. Rispetto a febbraio le ore autorizzate nel settore sono aumentate del 25,9%. Nei primi tre mesi dell’anno sono state autorizzate oltre 35,8 milioni di ore (+37,87%). A marzo sono state autorizzate 62,8 milioni di ore per l’industria, 11,4 nell’edilizia, 8,2 milioni di ore nell’artigianato e 176.000 ore nei rami vari.

Articolo pubblicato il 07 aprile 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐