Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Cipro, mare cristallino, lunghe spiagge, storia e cultura
di Nicoletta Fontana

La capitale Pafos offre ai visitatori un crogiuolo di tesori archeologici, frutto di 8.000 anni di storia, ma anche campi da golf

Tags: Cipro



In primavera Cipro esplode di bellezza. La piccola isola nel Mediterraneo, terra natia di Afrodite, ci aspetta per celebrare la rinascita della natura con la famosa parata dei carri floreali decorati con anemoni bianchi e rossi. 

Tante le spiagge bagnate da un mare cristallino, coprono 50 Km di costa di cui 12 con il riconoscimento di Blue Flag. Da Pafos, la capitale, è un susseguirsi di spiagge e calette, come quelle che vanno da Capo Drepanon  alla Baia Georghios Beach, dalla Baia dei Pescatori fino ad arrivare alle insenature rocciose di Capo Arnaoutis  e ai Bagni di Afrodite.

Un salto alla penisola di Akmas è d’obbligo  per il grande patrimonio naturalistico, scevro da ogni tipo di contaminazione; in sella ad una bicicletta, attraversando i molteplici sentieri, si potrà ammirare l’unicità di questo luogo che colpisce per la diversità della flora e della fauna,  accogliendo rare specie di piante endemiche così come volpi, capre selvatiche, rettili e le tartarughe marine che trovano in queste spiagge il luogo ideale dove nidificare.

 Cipro è anche cultura e spiritualità, gli ottomila anni di storia di Pafos fanno sì che questa città sia crogiuolo di tesori archeologici, di ritrovamenti dell’età della pietra, del periodo ellenistico, romano e bizantino.
Le testimonianze religiose provenienti dalle diverse fedi ci porteranno alla scoperta della chiesa Panagia Chrysopolitissa, di epoca bizantina, che contiene la colonna di San Paolo, ove secondo la leggenda l’apostolo è stato flagellato.

Si possono visitare pure il monastero di Chrysorogiatissa del 1152; l’Agios Neofytos nei pressi di Tala, fondato nel 1170; la chiesa di Agia Paraskevi a Geroskipou che si caratterizza per le cinque cupole e i meravigliosi affreschi;  la Moschea di Omerye a Lefksoia.

Al parco archeologico di Pafos si potranno ammirare i mosaici raffiguranti Teseo e Orfeo nelle ville romane di Casa Dionisio; le tombe dei Re, una necropoli del VI secolo a.C., e il forte medievale sorto con il compito di proteggere il porto, rinforzato dai veneziani e poi dagli Ottomani.

Gli amanti del golf troveranno 4 campi a 18 buche, tutti lontani dalle zone turistiche ma facilmente raggiungibili.
Tante sono le spa e i centri di talassoterapia per chi volesse prendersi cura del proprio corpo e rilassarsi dopo una giornata piena di forte emozioni e gite fuori porta.

Non ci si può dimenticare di accarezzare il palato con le ottime specialità che offre la cucina locale. Un particolarità fra tutte è il meze, festa di piccoli piatti serviti uno dopo l’altro con tutte le specialità culinarie di Cipro.
 

 
INDIRIZZI UTILI
 
Hotel
Anassa
www.anassa.com.cy
 
Amathus Beach Hotel
www.amathus-hotels.com/cy
 
Anabelle Hotel
www.anabelle.com.cy
 
Acquamare Natural Spa Resort
www.aquamarehotel.com

Eventi da non perdere

Dal 12 al 20 maggio Festival dei fiori, Anthestiria, celebrazione dell’arrivo della primavera. In programma una mostra floreale e una parata con carri decorati.

4 Giugno Pentecoste Kataklysmos Food Festival
Kataklysmos è una festa religiosa e popolare che si celebra solo a Cipro. Significa diluvio, in riferimento al Diluvio Universale, descritto nel libro della Genesi e nel mito greco Deucalione. In entrambi i casi ci si riferisce alla distruzione di tutte le creature viventi, affinché desse vita ad una nuova generazione etica. La festa si svolge lungo le spiagge, con gare di nuoto e di barche, giochi e danze folkloristiche.

Per informazioni www.turismocipro.it

Articolo pubblicato il 20 aprile 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus