Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Impegnati a migliorare i servizi per il cittadino
di Annalisa Giunta

Forum con Giuseppe Incorpora, direttore dell’Agenzia del Territorio di Agrigento

Tags: Giuseppe Incorpora, Agenzia Del Territorio, Agrigento



Quali sono i servizi che offrite alla cittadinanza?
“L’Agenzia del Territorio è costantemente impegnata nello sviluppo dei servizi per garantire una sempre maggiore accessibilità e fruibilità agli utenti finali: privati cittadini, Comuni e istituzioni, professionisti e imprese. I servizi che offriamo riguardano il catasto; la pubblicità immobiliare, ossia la tenute dei registri degli atti di trasferimento e vincolo sia notarili che di altre Autorità competenti; servizi tecnici, stime e consulenze di natura tecnica per le pubbliche amministrazioni, e infine ci occupiamo di gestire l’Osservatorio del mercato immobiliare, che è un database di valori immobiliari individuati in via statistica basandoci sulle transazioni che avvengono nel semestre di riferimento. Tale strumento è di grande utilità per le Pa e per i liberi professionisti. I dati che pubblichiamo sui valori immobiliari rispecchiamo sostanzialmente la realtà anche perché sono validati da un comitato consultivo permanente costituito da funzionari dell’Agenzia del Territorio e da rappresentanti delle associazioni delle agenzie immobiliari”.

Qual è la situazione sugli immobili fantasma nella Provincia di Agrigento?
“Abbiamo seguito con attenzione l’attività per il rilevamento degli immobili fantasma. Alla fine del 2009, sono state pubblicate 42.578 particelle catastali con immobili. Queste particelle a oggi sono state verificate, anche grazie all’aiuto dei cittadini e dei Comuni. Di queste 28.701 particelle non dichiarate hanno dato origine a una rendita ammontante in totale a 12.403.969 euro. Le altre particelle erano degli immobili non suscettibili ad accatastamento. La verifica è un’attività ciclica, al momento stiamo acquisendo dei nuovi voli per mappare e fotografare il territorio, anche perché dal 2009 a oggi potrebbero esserci degli immobili nuovi. I risultati di questa attività di verifica sinora svolta sono stati per la Provincia di Agrigento eccellenti, avendo fatto emergere 28.701 particelle su cui assegnare una rendita definitiva o presunta, particelle sulle quali si andranno ad applicare le imposte statali e comunali. Inoltre su 16.555 da noi accertate si andrà ad applicare l’Ici a partire dal primo gennaio 2007 così come stabilisce il DL 78/2010.

Avete arretrati nelle pratiche?
“Non abbiamo arretrati di pratiche. Fra il 2010 fino alla scadenza del termine di norma, che era il 2 maggio 2011, e anche per i mesi successivi, una buona parte dei contribuenti hanno regolarizzato i loro immobili, questo è senza dubbio un segnale positivo. Gli immobili regolarizzati dalle parti sono circa il 40 per cento degli immobili accertati. L’Ufficio ha accertato, al 31/12/2011, 16.555 unità così suddivise: 8.515 abitazioni con una rendita catastale presunta attribuita di 2.561.028 euro; 6.147 magazzini con una rendita presunta di 917.373 euro; 728 autorimesse con una rendita di 203.607 euro e altre 1.165 con una rendita di 3.968.664 euro. Sulla restante parte degli immobili accertati esiste già la rendita definitiva poiché sono stati regolarizzati dai contribuenti. Il 3 maggio è stato pubblicato il comunicato con il quale il direttore generale ha avviato la pubblicazione delle rendite presunte presso gli albi pretori dei Comuni. È importante sottolineare che entro il 31 agosto del 2012, ossia entro 120 gg dalla pubblicazione del comunicato, tutti i proprietari degli immobili pubblicati devono regolarizzare la loro posizione facendo l’accatastamento definitivo. Chi non provvederà sarà soggetto a sanzioni che vanno da un minimo di 1.032 euro a un massimo di circa 8.000 euro. Dal 2 luglio è comunque possibile presentare ricorso alla commissione tributaria qualora ci fossero gli estremi per ricorrere”.
 
Ci sono dei servizi decentrati nei Comuni? Quali sono i risultati?
“Presso i comuni abbiamo attivato una serie di sportelli che servono per fare le visure, gestiti non più dall’Agenzia ma da personale del Comune appositamente formato dall’Agenzia del Territorio”.

Qual è il livello d’informatizzazione dei vostri uffici?
“Piuttosto avanzato, come uffici siamo informatizzati già da diverso tempo e offriamo dei servizi on line. Abbiamo la Pec che è regolarmente pubblicata sul sito e non gestiamo più nulla per via cartacea a eccezione di certificazioni di pubblicità immobiliare riguardanti un periodo anteriore al ’74. L’informatizzazione ci consente non solo di migliorare i processi perché si velocizzano ma anche di studiarli con un miglior approfondimento e di garantire una maggiore trasparenza”.

Di quanti dipendenti disponete?
“In totale sono 96, 1/3 tecnici e 2/3 amministrativi. Una quota coerente con i nostri obiettivi. Rispetto allo scorso anno siamo diminuiti e prevediamo di essere entro fine anno 91-92 unità, nonostante questo riusciamo ad adempiere a tutte le mansioni: come dicevo lo scorso anno ci siamo efficientati reingegnerizzando i processi per raggiungere gli obiettivi prefissati”.
 

 
Curriculum Giuseppe Incorpora
 
Giuseppe Incorpora è originario di Palermo ed ha 49 anni. Ha conseguito la laurea in ingegneria civile edile nel 1988 all’Università degli studi di Palermo, ha svolto la libera professione dal 1990 al 2000. Per un anno è stato coordinatore del progetto di costituzione anagrafica beni immobiliari dell’Ufficio provinciale dell’Agenzia del territorio di Siracusa. Dal 2002 al 2005 ha prestato servizio nella direzione regionale Sicilia, dal 2005 al 2010 responsabile di settore dell’Ufficio provinciale di Palermo. Dal 1 gennaio 2010 è direttore dell’Agenzia del territorio di Agrigento.

Articolo pubblicato il 29 maggio 2012 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Giuseppe Incorpora, direttore dellÂ’Agenzia del Territorio di Agrigento
Giuseppe Incorpora, direttore dellÂ’Agenzia del Territorio di Agrigento