Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Messina Nord, periferia dimenticata tra frane e depuratori maleodoranti
di Orazio Ragusa Sturniolo

L’altra città. Gli abitanti “di serie B” e le istituzioni latitanti.
Il disagio. Intere zone isolate a causa degli smottamenti del terreno: i mesi passano e nessun intervento concreto viene realizzato per uscire dal degrado e ridare ossigeno ai residenti.
La denuncia. Già da diversi anni il consigliere Mario Biancuzzo, della VI circoscrizione, sollecita le istituzioni competenti perchè migliorino la qualità dei servizi pubblici

Tags: Messina, Frane, Depuratori



MESSINA - A pochi chilometri dal primo comune del versante tirrenico (Villafranca Tirrena), c’è una Messina dimenticata dalle istituzioni, o meglio “la Messina di serie B” come ama definirla il consigliere della VI circoscrizione Mario Biancuzzo. Da diversi anni, insieme con i residenti della zona, Biancuzzo è impegnato a sollecitare gli enti competenti alla riqualificazione di un’area lontana dal centro cittadino, situata nell’estrema riviera nord della città. La zona è crocevia di migliaia di turisti, anche se da qualche anno i bagnanti preferiscono percorrere qualche chilometro in più per usufruire dei servizi messi a punto dai comuni della fascia tirrenica. Mediante le foto e i documenti a nostra disposizione approfondiremo le questioni rilevanti sollevate dai residenti della zona.

Frana di Calamona. Il 13 dicembre 2008, a causa di uno smottamento nella contrada di Calamona, si è verificato un evento franoso che per qualche giorno ha isolato l’estrema riviera Nord. Nonostante siano trascorsi sei mesi, la frana non è stata ancora rimossa. I residenti, al momento, usufruiscono di un by-pass realizzato nel 2000; ma questa bretella, che collega la strada provinciale alla S.S. 113, è in pessime condizioni: “Durante un summit con il Presidente della Provincia, Nanni  Ricevuto, la Protezione civile - afferma Biancuzzo -  l’ing. Liuzza dell’A.n.a.s. sosteneva che i ritardi erano dovuti dal costo dell’intervento, che ammonterebbe a circa 600.000 euro”.

Depuratore. In contrada Mella vi è un depuratore, costruito circa vent’anni or sono a 100 metri da alcune abitazioni. I residenti, in più occasioni, hanno dovuto abbandonare le proprie case a causa del cattivo odore che proviene dalle vasche di decantazione. Due famiglie, in particolare, hanno intentato una causa nei confronti del Comune e dell’Amam. Il giudice Mirella Schillaci, sebbene abbia accertato che l’impianto di depurazione sia stato realizzato nel rispetto delle norme regionali vigenti (delibera Assessorato Territorio ed Ambiente n. 934/88 del 9 Luglio 1988), tramite un’ordinanza, ha ravvisato la mancanza di una barriera protettiva mediante la piantumazione di alberature per ridurre l’impatto ambientale e contenere la diffusione di odori. Nonostante l’ordinanza, secondo Biancuzzo, nessun intervento è stato realizzato.
Diverse famiglie sono ancora costrette ad abbandonare le proprie abitazioni durante l’estate. Alcuni residenti lamentano il deprezzamento delle proprietà. Anche il Dipartimento di Prevenzione dell’Usl 5 di Messina aveva ravvisato, dopo diversi sopralluoghi, il cattivo funzionamento del depuratore e della rete fognaria. Mediante una nota del 2007, l’Unità sanitaria locale aveva confermato il disagio vissuto dai residenti determinato dal cattivo odore e della fuoriuscita di liquami dai tombini della rete fognaria nella piazzetta del borgo.

Contrada Mella. Le mareggiate dello scorso inverno e, più in generale, i marosi degli ultimi anni, hanno danneggiato parte della strada che conduce a contrada Mella e la relativa conduttura fognaria. Questa pericolante arteria a ridosso della spiaggia non resisterebbe ad un’altra mareggiata. Per raggiungere le proprie abitazioni, i residenti sono costretti ad attraversare il torrente Giudeo: qualora si verificasse un’alluvione, essi rimarrebbero isolati. Nel 2002, una famiglia rischiò di essere travolta dalle acque torrenziali e dai detriti provenienti dalle colline di Castanea: “Solo la prontezza di qualche vicino - afferma Biancuzzo - scongiurò una sciagura annunciata”. Recentemente, proprio a ridosso del torrente, il Comune ha collocato un cartello che annuncia la fine della strada comunale. Il problema, comunque, è irrisolto: la strada lungo il torrente è l’unica arteria per raggiungere le abitazioni di contrada Mella: “Qualcuno asserì che queste case fossero state costruite abusivamente - afferma il consigliere di circoscrizione - ma i residenti hanno già pagato le sanatorie ed hanno ora il diritto di raggiungere le proprie abitazioni”.

Articolo pubblicato il 29 luglio 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Messina Nord, periferia dimenticata tra frane e depuratori maleodoranti -
    L’altra città. Gli abitanti “di serie B” e le istituzioni latitanti.
    Il disagio. Intere zone isolate a causa degli smottamenti del terreno: i mesi passano e nessun intervento concreto viene realizzato per uscire dal degrado e ridare ossigeno ai residenti.
    La denuncia. Già da diversi anni il consigliere Mario Biancuzzo, della VI circoscrizione, sollecita le istituzioni competenti perchè migliorino la qualità dei servizi pubblici
    (29 luglio 2009)
  • Pedaggio, posta, erba alta le beffe subite giornalmente - (29 luglio 2009)


comments powered by Disqus
Il depuratore di contrada Mella
Il depuratore di contrada Mella
La frana di Calamona
La frana di Calamona
Le difficoltà degli automobilisti
Le difficoltà degli automobilisti
Le condutture fognarie danneggiate
Le condutture fognarie danneggiate
La strada ricavata lungo il torrente
La strada ricavata lungo il torrente
La strada che conduce alle montagne di sabbia
La strada che conduce alle montagne di sabbia
Il by-pass dove transitano al momento le autovetture
Il by-pass dove transitano al momento le autovetture
Le abitazioni di contrada Mella a pochi metri dal mare
Le abitazioni di contrada Mella a pochi metri dal mare


´╗┐